Champions League, Itas Trentino-Sir Sicoma Monini Perugia 0-3

  • Letto 461
  • Alla BLM Group Arena i Block Devils si impongono in tre set contro una rimaneggiata Trentino Itas e blindano il primo posto nella Pool E. Leon ne mette 21, 14 per Anderson. Si torna a Perugia per preparare il match di domenica a Modena

    Vittoria, primato e quarti di finale in tasca.
    È questa l’estrema sintesi della quinta giornata della Pool E di Champions League con la Sir Sicoma Monini Perugia che sbanca la BLM Group Arena di Trento, piega in tre set una rimaneggiata Trentino Itas e si qualifica con un turno di anticipo per la fase ad eliminazione diretta della massima competizione continentale per club.
    Prova convincente dei Block Devils che, al netto delle assenze nella metà campo trentina (out Podrascanin e Lisinac, a riposo Kaziyski), giocano la loro gara con qualità e determinazione vincendo nettamente la prima frazione e trovando sempre, nelle successive due, il guizzo vincente nelle fasi conclusive dei parziali.   
    È l’attacco il fondamentale di punta di Perugia che chiude con il 57% di squadra e trova spesso, grazie anche alla qualità dai nove metri (6 ace), una fase break che capitalizza al meglio il lavoro della seconda linea.
    È Leon il mattatore, l’Mvp ed il miglior realizzatore dell’incontro. 21 i punti del capitano bianconero (con 3 ace ed il 70% sottorete). Doppia cifra in casa bianconera anche per Anderson (14 palloni vincenti), molto bene in regia l’applaudito ex Giannelli, alla sua prima da avversario a Trento.
    Può sorridere Nikola Grbic per la prova dei suoi ragazzi che, in un periodo difficile di organico (a referto, ma ancora non utilizzabili Colaci, Ricci e Russo), stanno rispondendo presenti ogni volta che vengono chiamati in causa.
    Rientro nella notte a Perugia per la Sir perché da domattina l’attenzione torna alla Superlega ed al big match di domenica pomeriggio quando i Block Devils saranno di scena a Modena.

    IL MATCH

    Formazione obbligata per Grbic con Mengozzi al centro con Solè e Piccinelli libero. Attacco di Leon, ace di Rychlicki, attacco di Leon, attacco di Rychlicki. Ottimo avvio dei Block Devils (0-4). Anderson gioca con le mani del muro e mantiene le distanze (3-7). Ancora il martello americano di giustezza e poi a muro (3-9). A segno Leon in contrattacco da posto quattro (6-13) e poi in pipe (7-15). Muro vincente di Lavia (10-16). Out Pinali (10-18). Pallonetto vincente di Leon (12-20). Doppio ace di Pinali (16-21). Leon toglie Perugia dalle difficoltà con attacco ed ace (16-23). Maniout di Anderson, set point Perugia (17-24). In rete il servizio di D’Heer, Block Devils avanti di uno (18-25).
    Incipit di secondo set equilibrato con Rychlicki che mette a terra il pallone del 4-4. Non si schioda la parità (8-8). Muro vincente di Leon (9-10). Muro anche per Lavia e situazione capovolta (12-11). Ace di Leon (12-13) ed ace di Sbertoli (14-13). Rychlicki toglie le ragnatele dall’angolino di posto 1 (14-15). Muro di Cavuto (16-15). Fuori l’attacco di Michieletto, poi maniout di Rychlicki (16-18). Leon mantiene il break di vantaggio per i suoi (19-21). Ace del capitano bianconero (20-23). Solè porta Perugia al set point (21-24). Fuori Lavia, i Block Devils raddoppiano (21-25).
    Break di Rychlicki nelle fasi inziali della terza frazione (2-4). Michieletto pareggia a quota 6. Avanti Trento con il muro di Lavia (9-8). Pesta la linea dei tre metri Anderson in pipe (11-9). Il muro di Giannelli impatta, poi contrattacco e successivo muro di Anderson (11-13). Ace di Sbertoli (13-13). Break bianconero con Anderson (13-15). Mengozzi mantiene il piccolo vantaggio (16-18). Entra Travica al servizio e piazza l’ace del 16-19. Il muro di Lavia accorcia subito (18-19). Leon tiene in pipe (20-22). Invasione di Pinali (20-23). Rychlicki porta Perugia al match point (21-24). Attacco clamoroso di Lavia (23-24). L’errore di Cavuto al servizio fa partire la festa bianconera (23-25).

    I COMMENTI

    Simone Giannelli (Sir Sicoma Monini Perugia): “A Trento mancavano alcuni giocatori importanti ed oggettivamente erano in difficoltà, come poi lo siamo anche un po’ noi. Ma qui è sempre difficile giocare, Michieletto e Lavia hanno giocato veramente bene. Noi siamo stati bravi a giocare la nostra pallavolo e sono contento perché non era semplice. Abbiamo vinto in tre set e questa vittoria vuol dire anche qualificazione ai quarti di finale”.

    IL TABELLINO

    TRENTINO ITAS – SIR SICOMA MONINI PERUGIA 0-3
    Parziali: 18-25, 21-25, 23-25
    TRENTINO ITAS: Sbertoli 3, Pinali 8, Cavuto 1, D’Heer 2, Lavia 17, Michieletto 16, Zenger (libero), Sperotto, Kaziyski. N.e.: Podrascanin, Lisinac, De Angelis (libero), Coser, Albergati. All. Lorenzetti, vice all. Petrella.
    SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Giannelli 2, Rychlicki 9, Solè 5, Mengozzi 5, Leon 21, Anderson 14, Piccinelli (libero), Plotnytskyi, Travica 1. N.e.: Dardzans, Ter Horst, Ricci, Russo, Colaci (libero). All. Grbic, vice all Valentini.
    Arbitri: Wojciech Maroszak – Ricardo Ferreira
    LE CIFRE – TRENTO: 11 b.s., 4 ace, 39% ric. pos., 19% ric. prf., 45% att., 9 muri. PERUGIA: 11 b.s., 6 ace, 49% ric. pos., 25% ric. prf., 57% att., 5 muri.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
    Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
    Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
    LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
    Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
    BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
    AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
    ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....
    Aurelio Fabiani 2024-01-10 16:26:17
    Meglio tardi che mai. IERI I COMITATI SI SONO CONFRONTATI COL SINDACO. ADESSO VEDIAMO CHI VIENE A PERUGIA A CANTARLE.....