Terraforma al Festival di Spoleto tra sostenibilità e arte

  • Letto 726
  • Campeggio creativo, workshop e dj set a Villa Redenta per il secondo weekend di Festival. Biglietti in vendita da lunedì 5 giugno

    Sbarca a Spoleto 66 Il Pianeta Redenta: dal 30 giugno al 2 luglio, durante il secondo week end del Festival dei Due Mondi, i giardini di Villa Redenta si trasformano in un grande campeggio creativo e ospitano un programma di attività artistiche e workshop nell’ambito del progetto frutto della collaborazione tra il noto festival milanese Terraforma e la Fondazione Festival dei Due Mondi.

    Nei giorni di sabato e domenica, la proposta artistica partirà dalla mattina con un workshop di deep listening di Diana Lola Posani, sound artist, performer vocale, curatrice e facilitatrice. Il venerdì e il sabato, Radio Safari e Superpaesaggio – progetto sperimentale di Nicola Ratti, Enrico Malatesta e Attila Faravelli – cureranno le passeggiate sonore a partire dal primo pomeriggio. Le passeggiate termineranno in Villa Redenta, dove dalle 18 si terrà uno showcase dell’etichetta Edizioni Mondo, con i live di Polysick e Rotla e il dj set del fondatore dell’etichetta, L.U.C.A. Quella di Edizioni Mondo è una proposta musicale che vuole descrivere concetti, immagini e ambienti. Infine, una speciale collaborazione con FuoriFestival che inizierà venerdì 30 giugno alle 18 con un dj set di Luce Clandestina in Villa Redenta e proseguirà le sere di venerdì e sabato presso Meeting Point.
    I biglietti sono in vendita da lunedì 5 giugno: il Full Pass Campeggio Creativo costa 45€, un Daily Pass per venerdì o sabato costa 10 €, mentre la singola Soundwalk 15 €.

    L’idea di fondo de Il Pianeta Redenta, realizzato anche in collaborazione con Parasite 2.0 – un collettivo che indaga lo stato dell’habitat umano attraverso un ibrido di architettura, design e arte – è quello mostrare come sia possibile, rispettando l’ambiente, creare spazi di ospitalità e accoglienza in luoghi poco valorizzati, reinterpretando lo spazio con interventi visivi, installativi e performativi declinati appositamente per il contesto in cui prende forma.
    La partnership con Terraforma è parte delle tante iniziative che la Fondazione Festival dei Due Mondi organizza o promuove per porre al centro della coscienza collettiva i temi della sostenibilità ambientale e sociale.

    Terraforma, infatti, è un festival di musica internazionale dedicato alla sperimentazione artistica che dal 2014 si svolge nel bosco di Villa Arconati, alle porte di Milano che per la sua realizzazione si ispira ai principi della sostenibilità riducendo l’impatto ambientale e utilizzando nuovi materiali sostenibili per la costruzione delle infrastrutture. All’interno di un grande campeggio dall’impronta ecologica, la direzione artistica di Terraforma, di anno in anno coinvolge innovatori, precursori, giovani e promettenti talenti della scena musicale sperimentale, che esplorano nuovi approcci per ridurre la distanza tra arte e vita.

    Il programma dettagliato de Il Pianeta Redenta sarà pubblicato sul sito www.festivaldispoleto.com  

     
    Venerdì 30 giugno
    Ore 16:30: Radio Safari e Superpaesaggio, passeggiata sonora
    Ore 18 – 20: Luce Clandestina, dj set – in collaborazione con Fuori Festival
    Ore 20 – 21: Polysick (Edizioni Mondo), live

    Sabato 1 luglio
    Ore 9:30: Diana Lola Posani, workshop deep listening
    Ore 16:30: Radio Safari e Superpaesaggio, passeggiata sonora
    Ore 18 – 20: L.U.C.A. (Edizioni Mondo), dj set
    Ore 20 – 21:Rotla (Edizioni Mondo), live

    Domenica 2 luglio

    Ore 9:30
    Diana Lola Posani, workshop deep listening

    Biglietti (in vendita da lunedì 5 giugno)
    Full Pass Campeggio Creativo 45 €
    Daily Pass (venerdì o sabato) 10 €
    Soundwalk 15 €

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
    La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
    Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
    Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
    Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
    Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....