Volley, un po’ di numeri sulla nuova Monini Spoleto

  • Letto 791
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETOC’è ancora tempo per l’inizio del campionato, ma con le rose al completo e il calendario svelato cresce l’attesa intorno alla prossima Serie A2 targata Credem Banca. Ecco allora un po’ di numeri e curiosità sulla nuova Spoleto che si ritroverà agli ordini dei coach Luca Monti e Marco Lionetti il prossimo 27 agosto. La campagna acquisti condotta dalla dirigenza è stata leggermente meno invasiva di quella dello scorso anno. Sono cambiati 8 giocatori su 14 (contro i 10 di un anno fa), tra i nuovi arrivi solo uno è straniero, il centrale francese Jonas Aguenier. Nella rosa non figurano atleti extracomunitari.

    Altezze – L’altezza media della nuova Monini Marconi supera di pochissimo i 194 cm. I giocatori più alti sono lo stesso Aguenier, il collega di reparto Roberto Festi e l’opposto Williams Padura Diaz, che si attestano tutti sui 202 cm. L’altro atleta a toccare quota 2 metri è il giovane Nicolò Katalan, mentre sono i due liberi Leonardo Di Renzo (180 cm) e Marco Santucci (189) i meno alti. Ma si sa, il loro compito più che saltare sarà quello di gettarsi su ogni pallone vagante e da questo punto di vista il fisico dei due atleti è una garanzia assoluta.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Età – Veniamo ora all’età media della squadra, che è di 26 anni e mezzo. Un gruppo piuttosto giovane in cui comunque non mancano elementi di grande esperienza nella categoria. Ad abbassare il dato contribuiscono in maniera significativa il nuovo palleggiatore Francesco Zoppellari (21 anni), il centrale Nicolò Katalan (20) e lo schiacciatore Mirco Cristofaletti (22), a cui faranno da “chioccia” Santucci (35 anni), Rosso (33) e Padura Diaz (32). La controtendenza rispetto a quanto visto nelle ultime due stagioni riguarda il palleggiatore: non più un veterano come Monopoli o Corvetta, ma un giovanissimo come Zoppellari che dopo aver condotto Roma ai playoff e alla conquista della Coppa Italia si è preso ad inizio estate anche la vetrina della nazionale B.

    Gente da A2 – A proposito delle tre “chiocce”, il loro feeling con il campionato di A2 è testimoniato dai tanti successi ottenuti. Williams Padura Diaz è ormai da diverse stagioni uno dei migliori interpreti del ruolo ed ha vinto da protagonista le ultime due Coppe Italia (prima con la maglia di Siena poi, da MVP, con quella di Roma). Mattia Rosso ha vinto la A2 per ben 3 volte, 2 con Padova e una con Sora, e proprio in quell’occasione erano suoi compagni Santucci, Mariano e Festi. Non va dimenticato poi Matteo Zamagni che per due anni si è fermato in finale con la sua Spoleto. Un discorso a parte lo merita Jonas Aguenier. Il centrale francese è alla sua prima esperienza nel campionato italiano ma ha già vinto 2 titoli in patria e un europeo e una World League con la nazionale transaplina.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Zorro 2020-07-23 19:20:34
    In genere ci sono due gatti un cane ed un cavallo agli eventi compresi il direttore di palazzo collicola ma.....
    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......