Vicenda Maran, le opinioni delle opposizioni in Consiglio Comunale

  • Letto 763
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETO

    Camilla Laureti: «i grandi sacrifici di oggi dei lavoratori sono un impegno per il futuro»

    Alleanza Civica e Spoleto Popolare: «soddisfatti per la capacità dei partecipanti alla trattativa  di essere riusciti a ricomporre una situazione difficile»

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Con l’accordo raggiunto nei giorni scorsi al Ministero del Lavoro, e votato ieri dalla maggioranza dei lavoratori R&S e Maran Spa si chiude un’altra delle trattative più lunghe e difficili che hanno interessato il nostro territorio ed i suoi lavoratori.
    Siamo soddisfatti per la capacità dei partecipanti alla trattativa  di essere riusciti a ricomporre una situazione difficile, che avrebbe altrimenti visto il fallimento della società stessa. Seppur con dei sacrifici importanti, apprezziamo che l’accordo preveda una diminuzione degli esuberi inizialmente previsti.

    Ci auguriamo che il sacrificio economico richiesto ai lavoratori sia solo temporaneo e che i dipendenti oggi oggetto di licenziamento possano essere reintegrati nei propri posti di lavoro al più presto, anche questo previsto nell’accordo siglato.

    Come avevamo già chiesto nella mozione votata nell’ultimo Consiglio Comunale, e respinta inspiegabilmente dalla maggioranza che sostiene il Sindaco De Augustinis, auspichiamo anche l’istituzione di un tavolo permanente tra le varie istituzioni per controllare nel tempo l’evolversi della situazione. Ora sarà importante, nei limiti delle competenze di ognuno, valutare l’attuazione di quelle azioni previste nel piano di rilancio aziendale anche al fine di non rendere vani i sacrifici accettati con senso di responsabilità dalle OO SS e dai lavoratori.

    Consentiteci una polemica nei confronti di questa amministrazione che oltre a non aver votato la mozione che aveva come unico obbiettivo quello di aiutare i lavoratori e le loro famiglie, nei giorni scorsi ci risulta che non fosse neanche presente al Ministero, nel tavolo  dove si stavano decidendo le sorti di una delle aziende più  importanti del nostro territorio. L’amministrazione non avrebbe avuto un ruolo attivo nella trattativa, ma forse la presenza sarebbe stata utile. È come se si fosse voluto manifestare un distanza dai nuovi proprietari e la trattativa stessa, dimenticando forse che quella della Hoist era l’unica manifestazione d’interesse, oltre ci sarebbe stato il baratro.

    Spoleto Popolare

    Alleanza Civica

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Grazie a tutti gli attori che in questi mesi hanno tentato tutte le strade possibili per tutelare i lavoratori, evitare la chiusura della Maran e conseguenze durissime per chi da anni ci lavora.
    I termini dell’operazione che sono stati delineati ci fanno ben sperare: prima di tutto perché Hoist è una realtà multinazionale solida. A questo punto i grandi sacrifici di oggi dei lavoratori sono un impegno per il futuro: trattenere la realtà a Spoleto e far crescere i salari e l’occupazione riassorbendo chi oggi ha dovuto rinunciare al suo posto di lavoro. A questo dovrà dedicarsi il monitoraggio previsto con le organizzazioni sindacali e su questo dovranno vigilare le Istituzioni che devono avere il lavoro al primo posto tra i loro compiti e doveri. Oggi il grazie va, prima di tutto, ai lavoratori che con il loro voto e con i loro sacrifici, hanno dato il via ad una oprazione senza la quale il nostro territorio avrebbe perso un’altra azienda e centinaia di posti di lavoro. 
    Ora massima attenzione anche sulle altre situazioni di crisi. La soluzione della Maran ci conferma che se si creano le giuste condizioni il nostro è un territorio capace di attrarre imprenditori di primo livello.
    Camilla Laureti

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo Bussoni 2020-11-23 07:16:54
    In effetti si tratta di via esterna delle mura. Anche io faccio sempre confusione...interna...esterna.....
    Max 2020-11-22 18:39:24
    Via Interna delle Mura si trova in un'altra parte di Spoleto, è la parallela del tratto in piano di viale.....
    Carlo Neri 2020-11-05 18:14:10
    Per 150 euro al mese, ci vada il sindaco a pulire i cessi!
    Aurelio Fabiani 2020-10-29 09:13:13
    SENZA VERGOGNA. La Destra si "intorcina" tra facce impresentabili e ipocrisie sconfinate. I due signori rappresentanti dell'estrema Destra umbra che.....
    Paolo 2020-10-25 10:49:21
    Non dimentichiamoci che oltre la casa di reclusione ci sono 2 stabilimenti a rischio e cioè lo Stabilimento Militare dove.....