Un Natale condiviso: letture sotto l’albero a palazzo Mauri

  • Letto 1312
  • Due gli appuntamenti in programma sabato 11 e sabato 18 dicembre. Necessaria la prenotazione

    In occasione delle festività natalizie, sabato 11 e sabato 18 dicembre 2021, sono in programma alla biblioteca comunale “Giosué Carducci”, a palazzo Mauri, le letture per bambini, dai 4 ai 10 anni, con un laboratorio a tema natalizio a cura dei bibliotecari.

    I due appuntamenti sono inseriti nel cartellone di “Un Natale condiviso”, il ricco programma di eventi dedicati alla musica, al teatro, allo spettacolo e all’arte organizzati dal Comune di Spoleto.

    Per partecipare all’iniziativa è necessaria la prenotazione:
    tel 0743 218801 – mail: biblioteca.comunale@comune.spoleto.pg.it

    Le iscrizioni si chiuderanno una volta raggiunto il numero massimo di partecipanti (n. 20 bambini/e).

    Ai sensi della normativa vigente, per accedere alla biblioteca occorre esibire il Green Pass base (dai 12 anni) ed indossare la mascherina (per i bambini sopra i 6 anni).

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2023-01-28 11:29:13
    De Luca ok! Ma a Spoleto fanno un altro mestiere .STAVOLTA VE LO DICIAMO DIRETTAMENTE. Solo i fatti dicono chi.....
    Aurelio Fabiani 2023-01-20 22:16:38
    Un comunicato demenziale, di un campanilismo dell'immagine miope di chi vede uffici là dove noi vediamo servizi per i cittadini......
    Casa Rossa Spoleto 2023-01-08 09:27:58
    La parte che svolge Grifoni non ci piace. Un comunicato vuoto di obiettivi, con qualche "anatema", volto a sottrarre alla.....
    giotarzan 2022-12-24 15:05:16
    questo "signore" è 10 volte o forse più che viene denunciato, furti, aggressioni, foglio di via obbligatorio e chi più.....
    Massimo 2022-12-23 12:45:07
    In verità le promesse le hanno fatte a colaiacovo no ai lavoratori vergogna, come la protasi si vanta di essere.....