Umbria vera: percorsi ed esperienze nelle terre dell’Olio e del vino

161.000 euro totali per i due progetti turistici presentati dall’ Unione dei Comuni Terre dell’ Olio e del Sagrantino

 
Gli 8 comuni dell’ Unione Terre dell’ Olio e del Sagrantino hanno ottenuto il finanziamento per i due progetti turistici strategici che sono stati finanziati nell’ ambito della misura 8.7.1. del Por-Fesr con l’ avviso di “Realizzazione di progetti valorizzazione e sviluppo dell’ offerta territoriale e dei servizi ad essi connessi”. I comuni hanno studiato e pensato 2 progetti strategici all’ interno dell’ Unione dei Comuni per valorizzare percorsi esperienziali legati al mondo dell’ Olio (con il progetto presentato dall’ aggregazione dei comuni di Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Massa Martana e Trevi) e al mondo del Vino (con il progetto dell’ aggregazione dei comuni di Bevagna, Giano dell’ Umbria, Gualdo Cattaneo e Montefalco). 
Con questo finanziamento i comuni andranno a perseguire diversi obiettivi potenziando l’ offerta turistica con la creazione di percorsi esperienziali che integrino tra loro i punti di interesse storico-artistico (castelli, chiese, abbazie, ecc.), naturalistico ed enogastronomico (i produttori enogastronomici della fascia olivata e dei vigneti) presenti sul territorio e che ne compongono la specificità con l’individuazione di una serie di itinerari basati in primo luogo sulla mobilità “dolce” (trekking, biking, escursioni a cavallo) e su appositi percorsi graduati secondo il livello di preparazione del turista. La natura esperienziale dei percorsi sarà assicurata, in maniera particolare, dagli operatori privati presenti sui tracciati individuati: il turista potrà quindi avere la possibilità di conoscere le tipicità del territorio attraverso l’incontro con i singoli operatori e i processi produttivi relativi alla loro attività (olio, vino, tartufo, ecc.). 
 
 
L’ implementazione dei percorsi esperienziali porterà poi alla creazione di un’ APP con mappatura georeferenziata degli itinerari e incorporazione di tecnologie per la realtà aumentata per accedere a contenuti rilevanti per rendere l’esperienza del turista avvolgente e concedere punti di osservazione particolari e ricchi di contenuti approfonditi. All’ implementazione tecnologica verrà affiancata anche la cura di una guida turistica cartacea riportante le caratteristiche dell’ intero territorio e il miglioramento della segnaletica con l’offerta di un servizio di guida con conducente per un tour turistico diffuso.
Un segnale positivo per l’ Unione dei Comuni che prossima all’accorpamento di 5 nuovi servizi (Gestione Personale, Ufficio Legale, Tributi, potenziamento della CUC e Segreteria Generale) e con questa iniziativa dimostra di saper ragionare come un grande comune di quasi 40.000 abitanti, conservando le identità di ciascun comune ma anche unendo forze e risorse.
La Regione impiegherà 44.000€ per ciascun progetto che verrà completato con la quota di confinanziamento che verrà coperta con l’ avanzo di amministrazione dell’ Unione.  Un vero e proprio investimento per l’Unione pronta a scommettere su una collaborazione sempre crescente.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Aurelio Fabiani 2023-01-28 11:29:13
De Luca ok! Ma a Spoleto fanno un altro mestiere .STAVOLTA VE LO DICIAMO DIRETTAMENTE. Solo i fatti dicono chi.....
Aurelio Fabiani 2023-01-20 22:16:38
Un comunicato demenziale, di un campanilismo dell'immagine miope di chi vede uffici là dove noi vediamo servizi per i cittadini......
Casa Rossa Spoleto 2023-01-08 09:27:58
La parte che svolge Grifoni non ci piace. Un comunicato vuoto di obiettivi, con qualche "anatema", volto a sottrarre alla.....
giotarzan 2022-12-24 15:05:16
questo "signore" è 10 volte o forse più che viene denunciato, furti, aggressioni, foglio di via obbligatorio e chi più.....
Massimo 2022-12-23 12:45:07
In verità le promesse le hanno fatte a colaiacovo no ai lavoratori vergogna, come la protasi si vanta di essere.....