Umbria dimenticata: le Mole di Narni, i tropici nella nostra regione

  • Letto 4437
  • Una piscina naturale del fiume Nera con i colori del paradiso

    di Alessio Cao

    La navigazione di Umbria dimenticata, lungo le acque regionali meno conosciute, continua con sorprese che lasciano il visitatore sena parole.
    E’ questo il caso delle Mole di Narni, una piscina naturale creata tra le acque del fiume Nera, a pochi chilometri dalla città di Narni e da Stifone.
    In uno scenario di natura selvaggia, incastonata tra una vegetazione lussureggiante, si trova quest’ansa di fiume che con le sue acque di un colore che va dal turchese al verde, ricordano un’oasi paradisiaca tropicale.
    Un solarium in legno offre appoggio ai turisti e permette di rilassarsi in pace e in contemplazione di questa meraviglia, anche se la zona risulta ufficialmente non balneabile. Questo divieto è dovuto alla presenza della vicina diga sul fiume che repentinamente, dopo avviso sonoro di sirena, può rilasciare acqua, portando ad un innalzamento pericoloso del livello delle acque.

    Ovviamente questo divieto non viene sempre rispettato, abbiamo trovato in loco numerosi bagnanti, ma ognuno si assume il rischio delle proprie azioni.
    Circondano l’area inoltre diversi sentieri, affascinanti per il trekking a piedi e in bicicletta.
    Raggiungere le Mole è semplice, l’indirizzo è Strada dello Stabilimento, tra Narni e Nera Montoro. Il percorso è ben segnalato anche dai più comuni navigatori e da Google Maps.
    Il fascino di questo luogo è unico, un turbinio di colori cristallini che avvolge il visitatore e che lo trasporta dall’Umbria ad un paradiso tropicale senza muovere un passo.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Zorro 2020-07-23 19:20:34
    In genere ci sono due gatti un cane ed un cavallo agli eventi compresi il direttore di palazzo collicola ma.....
    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......