Il team Special Olympics Spoleto ai “Play the Games” di Frascati

  • Letto 1421
  • Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Team Special Olympics:

    Anche questa estate sta passando con i molti appuntamenti sportivi che i tanti atleti del nostro team stanno affrontando.

    Dopo le gare regionali di Gualdo Tadino ecco che i ragazzi impegnati nelle varie discipline della atletica, lo scorso fine settimana, da venerdì 27 a domenica 29 maggio, nella città di Frascati, hanno gareggiato con le delegazioni provenienti da altre regioni dell’Italia Centrale.

    Sono stati tre giorni di gare ma anche di emozioni particolari come la Cerimonia di apertura dove si è avuto un momento intenso quando, all’ingresso delle bandiere sia italiana che europea e dello Special Olympics, l’inno nazionale è stato suonato e cantato in coro da tutti nelle tribune.

    Il nostro team era presente con ben 14 rappresentanti (Sandro, Fabrizio, Irene, Caterina, Fabio, Bogdan, Matteo, Daniela, Matteo, Alessandro, Rebecca, Davide, Marco, Andrea) che ancora una volta hanno portato alto ed onorato il nome della città di Spoleto e dello sport ottenendo numerose medaglie ma soprattutto impegnandosi con tutte le forze per ottenere il risultato migliore.
    Durante le premiazioni infatti il nome di Spoleto è risuonato molte volte dando a tutti noi un motivo di orgoglio e un’intima soddisfazione.

    Tra le varie medaglie d’oro, meritano di essere citate quelle ottenute con la staffetta, con la marcia 400 metri e con la corsa su pista senza dimenticare anche le medaglie d’argento e di bronzo ottenute in altre specialità.

    Pure il tempo è stato clemente ed ha consentito lo svolgersi della manifestazione anche se domenica alcuni piovaschi avevano fatto temere il peggio ma comunque l’umore generale si è mantenuto alto e le performance non ne hanno risentito.

    Molte le mamme e i papà presenti che hanno sostenuto con il loro tifo tutti, indistintamente, gli atleti e sicuramente si sono fatte notare pur nella confusione dello stadio.

    E’ stata certamente un’esperienza significativa, non solo per gli atleti, ma anche per coloro che li accompagnavano e che si erano impegnati per la riuscita della spedizione.
    Scendere in campo al fianco di questi ragazzi in un evento del genere è una esperienza che può essere capita solo vivendola!

    Pronti ora al prossimo evento nazionale Play the games a Rieti il 10 e 11 giugno, con il gruppo di atleti che gareggiano per il nuoto.
    Per tutto questo ci piace ringraziare la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto
    e il “VUS Com per il sociale”, senza dimenticare la ditta “Flaminia bus”, che hanno creduto in noi e, in maniera diversa, hanno reso possibile la nostra partecipazione al completo.image

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Fabrizio 2020-09-20 13:05:13
    Considerando che la popolazione spoletina non ha ancora compreso se esiste una politica per la città da parte di questa.....
    Gianni 2020-09-09 02:36:29
    Se le impiegate fossero anche cortesi e educate verso il prossimo e le persone che reputano inferiori a loro (.....
    Tennis, si ferma in semifinale l'avventura di Ginevra Batti ai campionati italiani Under 11 | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica 2020-09-05 06:47:09
    […] di Re.Ber. “Vivere una favola”, cantava Vasco Rossi. Ginevra Batti, talentuosa tennista spoletina di soli 10 anni che gioca.....
    Claudio Balducci 2020-08-27 11:11:23
    Bene,almeno qualcuno prova a metterci la faccia.. Ci sono delle cose però che non rispondono alla realtà dei fatti, ed.....
    Zorro 2020-07-23 19:20:34
    In genere ci sono due gatti un cane ed un cavallo agli eventi compresi il direttore di palazzo collicola ma.....