Superlega, la Lube si aggiudica il big match di Civitanova

  • Letto 125
  • Vittoria dei padroni di casa nell’anticipo dell’undicesima di Superlega. Perugia lotta sospinta dagli attacchi di Leon ed Atanasijevic, ma manca a muro e commette alcune imprecisioni che costano caro soprattutto nel primo e quarto set. Giovedì terza trasferta consecutiva a Padova 

    Arriva all’Eurosuole Forum di Civitanova la seconda sconfitta stagionale della Sir Safety Conad Perugia che cade in quattro set contro i padroni di casa della Cucine Lube.

    Segnano il passo i Block Devils nell’anticipo dell’undicesima giornata e big match di questa domenica di volley al termine di un match combattuto con due set chiusi ai vantaggi, ma nel quale la formazione di De Giorgi ha trovato maggiore continuità e concretezza soprattutto nei fondamentali del muro e dell’attacco.

    Senza Ricci (infortunio alla mano sinistra per il centrale romagnolo, in tribuna con la stecca, da valutare i tempi di recupero) e con almeno un paio di altre situazioni non al top, la squadra del presidente Sirci ha lottato, cercando di tenere soprattutto con i suoi principali terminali offensivi Leon ed Atanasijevic, ha retto bene in attacco, mancando però al servizio (5 gli ace, la metà esatta degli avversari) e soprattutto a muro con i tentacoli bianconeri quasi mai in grado di fermare gli attaccanti di casa (2 i punti nel fondamentale con il primo vincente arrivato ai vantaggi del terzo set).

    Ciò nonostante i bianconeri hanno per larghi tratti tenuto il match in bilico, non capitalizzando nel primo parziale due set point (perso poi 28-26) e mancando in particolare diverse situazioni favorevoli su palloni “facili” durante l’incontro.

    Peccato perché in attacco come detto i ragazzi di Heynen hanno fatto la partita (58% di squadra), con Leon (24 punti, 65% in attacco) ed Atanasijevic (20 punti, 64% sotto rete) a fare breccia nella seconda linea di Civitanova, con Lanza ottimo in entrambe le fasi e capace di risolvere spesso situazioni complicate (suo l’ace che ha chiuso 24-26 il terzo set) e con Colaci che ha tenuto salda la seconda linea. Non è bastato, merito anche di una Lube più concreta e cinica nei momenti chiave.

    Testa bassa e lavorare, questo deve essere il monito per i Block Devils. E ovviamente guardare avanti, a giovedì per l’esattezza quando Perugia sarà impegnata nella terza trasferta consecutiva, stavolta a Padova. Dove il gruppo, che anche stasera è rimasto sempre saldo pur nelle difficoltà, cercherà l’immediata reazione.  

    IL MATCH

    Con Ricci out per infortunio, c’è Russo in coppia con Podrascanin al centro per Perugia. Prime schermaglie con le due squadre sempre a segno in fase di cambiopalla (2-3). Ace di Atanasijevic (2-4). Out Russo, pipe di Leal e vantaggio Lube (5-4). Fuori l’attacco di Leon (7-5). Scappa Civitanova con il doppio ace di Bruno (10-6). Fuori l’attacco di Simon, Perugia dimezza (14-12). I Block Devils non capitalizzano un paio di buone occasioni in contrattacco ed il divario resta invariato (19-17). Torna a +4 Civitanova con l’ace di Simona (22-18). Leon non ci sta e ne mette due in fila (22-20). Fuori Ghafour (22-21). Gran punto di Perugia con super difesa di Lanza e Podrascanin che chiude (23-23). Non si intendono Bruno e Anzani, set point Sir (23-24). Ghafour manda il set ai vantaggi (24-24). Invasione aerea di Anzani (24-25). Ancora Ghafour (25-25). Fuori Lanza, stavolta il set point è per Civitanova (26-25). Lanza di prepotenza (26-26). In rete il servizio del neo entrato Plotnytskyi (27-26). Chiude Juantorena (28-26).

    Parte forte la Lube nella seconda frazione con Simon (5-2). Leon accorcia (6-5). Juantorena spinge i suoi (8-5). Scappano via i padroni di casa con Anzani (10-6). Muro di Leal su Atanasijevic (12-7). +6 Lube con l’ace di Ghafour (14-8). Perugia sistema il cambiopalla, ma non riesce ad avvicinarsi (17-11). Il punto a punto prosegue (21-15). Un turno al servizio di Leon dimezza (21-18). La Lube però non perde la bussola e con il muro di Juantorena arriva al set point (24-19). Chiude Simon (25-20).

    Prova la reazione Perugia nel terzo set con la grinta di Lanza (3-5). La Lube impatta a quota 6. Ace di Juantorena, Lube avanti (9-8). In confusione Perugia (11-9). L’errore di Ghafour riporta le squadre in parità (12-12). Contrattacco di Atanasijevic (13-14). Ace di Bruno (16-15). Tornano avanti i Block Devils con Lanza in battuta (16-17). Si gioca punto a punto (19-19). Errore di Leal (19-21). Leal pareggia (22-22). Ace di Bruno e match point Civitanova (24-23). Lanza pareggia (24-24). Muro di Leon (24-25). Ace di Lanza, Perugia accorcia (24-26).

    Al rientro in campo è grande equilibrio (4-4). A segno Leal (5-4). Anche l’ace per Leal, poi Simon (9-6). Errore di Leon (13-9). Ace di Ghafour (16-11). Juantorena con il maniout (19-15). Il muro di Simon è una sentenza (22-17). Atanasijevic e Podrascanin accorciano (22-20). Simon chiude il primo tempo (23-20). Out Leal (23-22). In rete Atanasijevic, match point Lube (24-22). Fuori Atanasijevic, vince Civitanova (25-22).

    IL TABELLINO

    CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-1

    Parziali: 28-26, 25-20, 24-26, 25-22

    CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno 5, Ghafour 15, Simon 14, Anzani 6, Juantorena 15, Leal 20, Balaso (libero), D’Hulst, Rychlicki, Kovar. N.e.: Marchisio (libero), Massari, Diamantini, Bieniek. All. De Giorgio, vice all. Giolito.

    SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 20, Podrascanin 6, Russo 4, Leon 24, Lanza 14, Colaci (libero), Zhukouski, Plotnytskyi, Hoogendoorn. N.e.: Montanaro, Piccinelli, Taht, Benedicenti (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

    Arbitri: Andrea Puecher – Andrea Pozzato

    LE CIFRE – CIVITANOVA: 14 b.s., 10 ace, 49% ric. pos., 24% ric. prf., 58% att., 8 muri. PERUGIA: 16 b.s., 5 ace, 44% ric. pos., 26% ric. prf., 58% att., 2 muri.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Piero Gasparri 2019-12-05 16:36:17
    grande fotografo, sono orgoglioso di te
    Carlo Neri 2019-12-04 16:16:10
    Ma il sindaco lo sa che i fans di Patti Smith, quelli di una certa età, sono gli stessi che.....
    Adia fabbrizi 2019-12-02 18:17:11
    Alla frazione di Montebibico questa interruzione non credo comporti alcunché, in quanto la frazione si trova a 5 Km dal.....
    Patti Smith laureata ad honorem all'università di Padova | Il Bo Live … – Servizio di informazione 2019-11-29 14:05:45
    […] Spoleto, attesa per il concerto di Patti Smith | Due Mondi News – Il … […]
    vanda 2019-11-29 08:52:04
    Quando vado a Norcia durante la settimana cerco sempre qualcosa che mi comunichi che questo posto riprenda a vivere ...davanti.....