Spoleto, un weekend all’insegna del settecento napoletano con Drosilla e Nesso

  • Letto 245
  • in scena questa sera, domani e domenica al Teatro Caio Melisso

    In scena questa sera al Teatro Caio Melisso di Spoleto Drosilla e Nesso, intermezzo napoletano del ‘700 musicato da Leonardo Leo su libretto di Carlo De Palma. Lo spettacolo sarà replicato domani sabato 14 settembre, alle ore 21.00 e domenica 15 settembre, alle ore 17.00 con un cast d’eccezione. Il nuovo allestimento sarà diretto dal Maestro Pierfrancesco Borrelli, su regia di Davide Gasparro e scene di Elena Zamparutti, luci di Eva Bruno e costumi di Clelia De Angelis. Ensemble strumentale del Teatro Lirico Sperimentale, Maestro al cembalo Livia Guarino. Interpreti vocali saranno i vincitori del Concorso “Comunità Europea” per giovani cantanti lirici del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” (ed. 2017 e 2019): Silvia Alice Gianolla e Zuzana Jeřábková, nel ruolo di Drosilla¸ e Paolo Ciavarelli nel ruolo di Nesso. Info segreteria@tls-belli.it.

    Questo spettacolo si inserisce in una collaborazione pluriennale con il Centro Studi Pergolesi dell’Università degli Studi di Milano, finalizzata ad allestire intermezzi buffi del ‘700 napoletano in edizione critica. Ad oggi sono state messe in scena La finta tedescaRosicca e MoranoL’impresario delle CanarieLa furba e lo sciocco e quest’anno Drosilla e Nesso; e la sinergia ancora continua. Questa operazione culturale d’eccellenza è resa possibile grazie al contributo della “Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini”, che sostiene da anni questo ambizioso progetto culturale.

    L’edizione critica di quest’anno è stata curata da Lorenzo Tunesi, allievo del professor Claudio Toscani – Presidente del Centro Studi Pergolesi e Professore associato di Storia del Melodramma e Filologia musicale presso l’Università degli Studi di Milano –, laureato con lode con un elaborato dal titolo Drosilla e Nesso, scene comiche per l’Orismene di Leonardo Leo in cui ha potuto approfondire questo intermezzo.

    La 73ma Stagione Lirica Sperimentale continua con Operalieder Liebeslieder su musiche di Brahms, Schubert e Schumann (Villa Redenta | 18 settembre 2019, ore 21) e il Barbiere di Siviglia, con regia di Paolo Rossi (Teatro Nuovo | 17 settembre 2019, ore 18 (anche per le scuole) | 18 – 19 settembre 2019, ore 10.00 (anche per le scuole) | 20 – 21 settembre 2019, ore 20.30 e 22 settembre 2019, ore 17.00).

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.
    Marco Morichini 2019-10-08 22:50:46
    Spero che la notizia del raddoppio ferroviario Terni-Spoleto non sia solo campagna elettorale!
    daisy 2019-09-11 18:20:47
    Per caso fra i vari artisti c'è anche FABRIZIO CONSOLI? l'ho sentito in Germania dove è famosissimo . Grazie
    Marco 2019-09-09 07:35:24
    Bene sono contento per la realtà spoleto a ora e3 tempo di pagare gli ex dipendenti Maran non falliti
    Marco 2019-08-31 17:27:05
    Complimenti e buon lavoro a G. Gasprini.