Spoleto, successo per il debutto di Re di Donne

  • Letto 559
  • Inaugurata la 73^ stagione lirica del Teatro Lirico Sperimentale “A.Belli”

    Successo per il debutto dell’opera Re di Donne in scena in prima mondiale assoluta ieri sera al Teatro Caio Melisso di Spoleto. Replica questa sera e domenica 8 settembre 2019, alle ore 17 al Teatro Caio Melisso. Lo spettacolo che ha inaugurato la 73ma Stagione Lirica Sperimentale di Spoleto, è stato composto dal compositore inglese John Palmer, su libretto di Cristina Battocletti e John Palmer, e diretto dal Maestro Vittorio Parisi. La provocatoria regia di Alessio Pizzech, con scene di Andrea Stanisci, costumi di Clelia De Angelis e luci di Eva Bruno, ha colpito profondamente il pubblico in sala offendo una prospettiva del femminicidio davvero inconsueta e sorprendente.

    Gli interpreti vocali – Lada Bočková (Ivana), Marco Rencinai (Rocco), Miryam Marcone (Martina) e Daniela Nineva (Frida) – sono tutti vincitori del Concorso Comunità Europea per giovani cantanti lirici del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” – ed. 2012, 2017 e 2018 – ed hanno offerto al pubblico presente in sala un’interpretazione vocale accurata e una presenza scenica d’effetto. I cantanti, infatti, si sono letteralmente messi a nudo sul palcoscenico coinvolgendo il pubblico in una narrazione televisiva di una vicenda umana agghiacciante.

    L’opera tratta del fenomeno del femminicidio, ispirandosi liberamente a fatti di cronaca tra cui anche liberamente il giallo di Avetrana. «Nei silenzi si sente un animale che muove l’aria», così il regista Pizzech racconta della terribile vicenda. Ed è questa la percezione del pubblico che ha chiaramente avvertito una claustrofobica assenza d’aria, affogando a sua volta assieme al corpo della povera vittima. E la plastica che avvolgeva i protagonisti in una morsa letale ha sicuramente contribuito a intensificare questa sensazione, diventando protagonista ingombrante della scena.

    Erano presenti alla serata le principali autorità della città, tra cui il Sindaco Umberto De Augustinis, che ha presenziato anche alla conferenza di presentazione dell’opera nel pomeriggio, presso il foyer del Teatro Nuovo confermando il sostegno del Comune di Spoleto ad un’Istituzione che è una delle eccellenze culturali del territorio. Presenti anche il Presidente Onorario del Teatro Lirico Sperimentale, il noto compositore Adriano Guarnieri e Luciano Messi, Sovrintendente dello Sferisterio di Macerata.

    La 73ma Stagione Lirica Sperimentale continua con Intermezzi del ‘700 Drossilla e Nesso (Teatro Caio Melisso | 13 – 14 settembre 2019, ore 20.30 e 15 settembre 2019, ore 17.00); Operalieder Liebeslieder su musiche di Brahms, Schubert e Schumann (Villa Redenta | 18 settembre 2019, ore 21) e il Barbiere di Siviglia con regia di Paolo Rossi (Teatro Nuovo | 17 settembre 2019, ore 18 (anche per le scuole) | 18 – 19 settembre 2019, ore 10.00 (anche per le scuole) | 20 – 21 settembre 2019, ore 20.30 e 22 settembre 2019, ore 17.00).

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.
    Marco Morichini 2019-10-08 22:50:46
    Spero che la notizia del raddoppio ferroviario Terni-Spoleto non sia solo campagna elettorale!
    daisy 2019-09-11 18:20:47
    Per caso fra i vari artisti c'è anche FABRIZIO CONSOLI? l'ho sentito in Germania dove è famosissimo . Grazie
    Marco 2019-09-09 07:35:24
    Bene sono contento per la realtà spoleto a ora e3 tempo di pagare gli ex dipendenti Maran non falliti
    Marco 2019-08-31 17:27:05
    Complimenti e buon lavoro a G. Gasprini.