Spoleto scende in piazza per l’ospedale ma con assenze “significative e preoccupanti”

  • Letto 449
  • Il comunicato stampa dei movimenti di Rinnovamento per Spoleto e Laboratorio Spoleto 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Si e’ svolta, il giorno 13 corrente, la manifestazione di protesta , promossa dal Movimento Casa Rossa, alla quale hanno aderito varie Associazioni cittadine che , al di la’ della logica degli schieramenti politici, o partitici (che sarebbe stato anche peggio), hanno deciso , nella situazione drammaticamente critica della nostra Citta’ , ed in particolare del nostro mortificato OSPEDALE SAN MATTEO ,di far sentire la voce LIBERA della popolazione.
    Circa 200 persone, che rappresentano il vero spirito del civismo cittadino, collocandosi ben oltre il colore politico, hanno deciso di “metterci la faccia” , per protestare con forza verso un autentico sopruso perpetrato dalla Regione Umbria, nelle persone della Presidente Tesei, dell’Assessore Coletto, del Dirigente De Fino , nonche’ dei loro spin doctors politici.
    Vari oratori, tra i quali Fabiani, Surace, De Augustinis, ed altri, hanno illustrato le motivazione della manifestazione, nata da un impulso di spontanea reazione della nostra gente, non capace di accettare, rispetto al ridimensionamento dell’Ospedale, le giustificazioni di natura unicamente politica, senza alcun aggancio con la realta’ dei fatti e delle statistiche ospedaliere.

     

    La vibrante protesta degli spoletini ha cosi’ trovato un suo fisiologico canale di espressione, mentre , purtroppo ,molto significative e preoccupanti sono le assenze che si sono manifestate,nell’occasione, e che è doloroso elencare: l’Associazione CITYFORUM ( che in passato aveva sempre efficacemente patrocinato la difesa dell’Ospedale e che ora sembra aver cambiato inesplicabilmente indirizzo), il Sindaco (che per legge, e’ il rappresentante sanitario del territorio), e poi una grande parte del Consiglio Comunale , sia di maggioranza che di opposizione ( con la apprezzabile eccezione dei consiglieri Cintioli e Piccioni), nonche’alcune Associazioni (tra cui CittadinanzaAttiva).
    Credo che non ci siano errori nella precedente indicazione. Se non e’ cosi’, ce ne scusiamo, ovviamente.
    Non possiamo non rilevare che, da diversi oratori, sia stato posto in luce che la SOPPRESSIONE DEL PUNTO NASCITE è del tutto immotivata, in quanto la deroga richiesta al Ministero della Salute , probabilmente incompleta nella formulazione, non è stata sufficientemente argomentata. Cosi’ come andrebbe verificato l’explain della risposta del Ministero stesso, che meritava adeguata controdeduzione.
    In conclusione , la manifestazione odierna, pur con tante spiacevoli assenze, ha rappresentato un robusto segno di protesta costruttiva dei cittadini, che non si arrendono ai diktat non condivisi, ma che si appellano alla residua ragionevolezza dei propri rappresentanti, sia regionali che nazionali, in particolare a quelli che vantano la loro provenienza spoletina.
    L’esasperazione dei cittadini puo’ portare a forti moti di protesta, come è avvenuto di recente nella Regione Calabria , in particolare nella citta’ di CARIATI, ove, a seguito di una irragionevole decisione regionale, che aveva procurato la chiusura dell’Ospedale, la popolazione ha dato luogo ad una vigorosa mobilitazione di reazione, che ha indotto , infine, alla deliberazione di riapertura del nosocomio.
    Auspichiamo che altrettanto possa avvenire a Spoleto.

    Movimento RINNOVAMENTO PER SPOLETO
    Movimento LABORATORIO PER SPOLETO

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Michele Zicavo 2022-11-30 10:07:50
    Ringrazio tutta la Redazione per l'attenzione e la sensibilità dimostrata nei confronti di questi meravigliosi ragazzi e del progetto "Calcio.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-28 21:38:55
    Ben arrivati. Il treno della protesta è partito 55 giorni fa. Comunque vediamo che volete fare.
    Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
    INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
    Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
    Hanno anche il coraggio di parlare!