Spoleto, riparte l’attività di Qasba con una rassegna di incontri

  • Letto 1100
  • Il primo sarà sul tema del verde

    Qasba riparte venerdì 22 maggio e lo fa con un gruppo di giovani professionisti e imprenditori, organizzando una rassegna di incontri tra esperti nazionali ed internazionali ed esponenti di realtà, imprese ed enti locali.
    “Ripartiamo da dove ci siamo fermati: dai cambiamenti che erano in atto prima di COVID-19. Lo scopo è quello di aumentare lo scambio culturale e di competenze per poter affrontare una situazione nuova e caotica come quella generata dal Covid-19 e comprendere le ricadute nel lavoro, nel territorio, nella comunità e nella vita di ognuno.”
    Il primo incontro
    Nell’ultimo periodo è cresciuto il dibattito intorno ai temi dell’ambiente e della sostenibilità. Il ruolo del verde nella progettazione urbana ha assunto un’importanza sempre maggiore, fino a giungere, non solo nelle metropoli, al rovesciamento della relazione interno-esterno tra foresta e città.
    Spoleto per la sua storia e per il suo contesto geografico, può diventare un laboratorio sul tema?
    Venerdì 22 maggio, ne parleremo con Giorgio Vacchiano, ricercatore in Scienze Forestali all’Università di Milano (segnalato da Nature tra gli 11 migliori scienziati emergenti al mondo); con Marco Mazziotti, Responsabile dell’Ufficio Affari Europei presso il Gabinetto del Sindaco di Milano; con Alessandro Sigismondi, medico, Istruttore di Arrampicata della Scuola Monteluco, e consigliere del CAI di Spoleto e con Padre Matteo Marcheselli, superiore del Convento Francescano di Monteluco.

    I “Qasba Talks”
    “In questo periodo si moltiplicano gli incontri, gli esperti, le opinioni. Qasba vuole agire, localmente, con uno sguardo globale.” Gli incontri, settimanali, verranno trasmessi on line, in diretta sui canali Facebook, Instagram e Youtube di Qasba; all’interno chiunque potrà interagire con gli ospiti. A seguito della fine del periodo di emergenza gli incontri continueranno “in presenza” in Qasba, pur mantenendo la diffusione on line.
    Qasba
    Qasba è un hub di professionisti, nato a Spoleto a fine 2019. Occupa gli spazi dell’ex monastero di San Giovanni Battista, vicino a Porta Fuga (la piccola qasba), nel centro storico della città. La sua finalità principale è quella di rafforzare i legami tra i giovani professionisti e i giovani imprenditori di Spoleto, per mettere a sistema competenze e relazioni, al fine di offrire servizi sempre più organici, incrementando la capacità di offerta dei singoli, anche fuori dal territorio spoletino. Think globally, act locally. Con questo schema nel corso del 2019, Qasba ha già raccolto i primi frutti: grazie alle collaborazioni nate, chi ha frequentato Qasba, ha partecipato a progetti internazionali nel campo dell’innovazione tecnologica, e si è visto assegnati importanti finanziamenti locali, regionali e nazionali.
    “Durante la fase 1, non ci siamo mai fermati”, ma dopo il 25 maggio anche Qasba riattiverà gli spazi di via Porta Fuga a partire dall’ampio coworking, all’interno del quale saranno garantite tutte le misure di sicurezza necessarie con un distanziamento (maggiore del necessario), e suddividendo gli spazi, con un sistema “verde” di schermatura costituito da arbusti e siepi naturali.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2022-06-30 06:49:11
    Sicuramente il Sindaco Sisti sull 'ospedale e' più muto di una mummia, ma un comunicato come questo del City Forum.....
    Adolfo Sandri Poli 2022-06-11 01:36:02
    Mi congratulo co rinnovata speranza con i Consiglieri Grifoni, Dottarelli, Cretini, Imbriani, Profili, (l'ordine dei nomi è casuale) per le.....
    Francesco 2022-05-23 08:10:44
    Questa proposta "futurista" della mototerapia la trovo alquanto singolare anche per il fatto che, pur essendo, le moto, dei mezzi.....
    Francesco 2022-05-18 23:11:12
    Si, è una bella iniziativa, ma mi chiedo se convegni come questo serviranno a far si che la Spoleto-Norcia possa.....
    Giorgio proietti 2022-05-06 07:44:20
    Pover fratello mio