Spoleto: ricostruzione post-sisma, Legnini verso la semplificazione

  • Letto 620
  • Questo pomeriggio il convegno al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti 

    di Valentina Tatti Tonni 

    La conferenza stampa nell’intermezzo del convegno dedicato alla ricostruzione post-sisma 2016 si è svolta questo pomeriggio a Spoleto nella Sala 17 settembre del Teatro Nuovo. Il convegno, organizzato dall’Ufficio Speciale Ricostruzione Umbria, dal Comune di Spoleto e dalla Rete Professioni Tecniche dell’Umbria, è stato suddiviso in due sessioni una mattutina e una pomeridiana ed ha accolto architetti, ingegneri e progettisti che operano soprattutto nell’ambito della ricostruzione privata. Il focus dell’incontro dava particolare risalto all’ordinanza commissariale n. 100/2020 che, in tema di semplificazione delle procedure di ricostruzione e degli interventi edilizi, si rifà al Decreto Sisma ed è stato emanato dall’Avv. Giovanni Legnini, nominato nel febbraio scorso a Commissario straordinario nelle regioni del cratere in sostituzione del geologo Piero Farabollini.
    Legnini, presente all’incontro di oggi insieme al sindaco di Spoleto Umberto De Augustinis e al direttore regionale e coordinatore USR-Umbria Stefano Nodessi Proietti, ha mostrato di apprezzare la collaborazione e la disponibilità concessa dal primo cittadino in modo che si possa reciprocamente far sopperire i notevoli ritardi della ricostruzione e scongiurare lo spopolamento dei territori colpiti. In questo senso l’ordinanza n. 100 sembra risolutiva per tempi certi, controlli preventivi e concessione del contributo. La data per la presentazione delle domande è prorogata al 20 settembre 2020 e l’auspicio è che quindi la ricostruzione possa decollare in autunno.

    Il contributo concesso servirà per quegli interventi di immediata riparazione e rafforzamento di edifici residenziali e produttivi che abbiano riscontrato danni lievi e per gli interventi di ripristino, miglioramento o adeguamento sismico per quelli che invece presentano danni gravi e cioè sono stati danneggiati o distrutti. A fronte delle richieste pregresse, anche se queste potranno essere portate avanti con l’iter precedente oppure essere ripresentate secondo le modalità dell’ordinanza, d’ora in avanti verrà sempre consigliato di passare alla semplificazione dove alle domande saranno garantiti tempi effettivi per la conclusione del procedimento divisa tra permesso di costruire e certificazione del contributo concedibile: la verifica per la pratica edilizia avviene tramite la SCIA e il Comune avrà 30 giorni di tempo; tramite USR se convocata la conferenza regionale saranno 100 giorni e 130 giorni in caso di moratoria edilizia e istruttoria. In ogni caso il controllo sarà congiunto perché l’USR trasmetterà al Comune l’elenco delle pratiche sorteggiate.
    Sul fronte scuole i toni tra Comune e Commissario, rispetto al giugno 2019, sembrano attenuati e ci si avvia verso il “recupero della fiducia” collettiva che però solo dopo la relazione conclusiva dell’USR potrà trovare un’intesa.
    Si era inoltre riscontrato ieri, nell’incontro di ieri tra Legnini e il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, l’impegno per trovare una soluzione alle criticità presentate dal Contributo di autonoma sistemazione (Cas): “Stiamo procedendo in modo spedito per risolvere [quei] problemi con l’obiettivo di legarlo in modo ancora più stretto alle domande di contributo per la ricostruzione della casa, a cominciare da quelle che hanno subito danni lievi” aveva detto il Commissario.

    Per ulteriori informazioni:
    http://www.sismaumbria2016.it/

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2020-10-29 09:13:13
    SENZA VERGOGNA. La Destra si "intorcina" tra facce impresentabili e ipocrisie sconfinate. I due signori rappresentanti dell'estrema Destra umbra che.....
    Paolo 2020-10-25 10:49:21
    Non dimentichiamoci che oltre la casa di reclusione ci sono 2 stabilimenti a rischio e cioè lo Stabilimento Militare dove.....
    Viscos 2020-10-23 19:02:40
    .. RASSICURAZIONI se è vero che hanno messo una tenda... E questo è un affronto alla Città.. Oltre che della.....
    Tiziana Santoni 2020-10-23 00:18:50
    I presenti alla protesta hanno giustamente e calorosamente invitato i complici del furto operato ai danni della città di Spoleto.....
    Aurelio Fabiani 2020-10-22 23:42:02
    Alcuni dei presenti citati dall'articolo saranno venuti a controllare la protesta o a metterci il cappello. I cittadini indignati erano.....