Spoleto in cucina: la crema di cavolfiore viola di Simone Celesti

  • Letto 185
  • Una nuova ricetta firmata dallo chef Simone Celesti

    Nel consueto appuntamento con la rubrica di cucina dello chef Simone Celesti, vi proponiamo una ricetta calda di stagione:  crema di cavolfiore viola.

    Crema di cavolfiore viola – Simone Celesti

    40 min Livello: Facile Dosi per 4 persone

    Ingredienti:

    cavolfiore 500 gr
    patate 200 gr
    cipolla 100 gr
    panna 100 ml
    burro 20 g
    Brodo vegetale 800 g (CIRCA)
    olio extravergine d’oliva
    sale
    pepe

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Procedimento:

    Tritate la cipolla e rosolatela in una casseruola con una noce di burro e un filo di olio; unite quindi le patate, pelate e tagliate a tocchetti,e le cime di cavolfiore; salate leggermente e pepate, aggiungete il brodo, tappate con il coperchio e cuocete per 30’ circa, fiamma bassa.
    Infine frullate il cavolfiore cotto con la panna, ottenendo una crema.
    Aggiustate di sale e servite.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Giulia Beddini 2019-01-20 19:56:59
    Grazie di cuore .... sono molto orgogliosa di rappresentare l’Umbria e di essere spoletina, non so cosa dire grazie mille
    Francesca Casagrande 2019-01-13 12:50:28
    Sono davvero contenta di sapere che Roberto Pibiri sta vivendo questo successo tutto meritato. La sua volonta' e la sua.....
    Tommaso 2019-01-05 21:47:54
    Una cosa è certa: se fino ad oggi tutta Spoleto ammirava gli organizzatori della manifestazione ora una buona parte sarà.....
    Lidia spitela 2019-01-01 03:24:36
    Sono felicissimada ricebere questo filmino sono lontana da spoleto pero il mio cuoree sempre a spoleto buon anno per tutti.....
    Stefano Chiampo 2018-12-29 19:18:09
    Che grande, grandissima rottura di scatole. I botti non mi piacciono, e vabbè (è questione di gusti), ma perché proprio.....