Spoleto, i civici al PD: «Si eviti di  fare riferimento al senso di responsabilità per mettere in piedi un’operazione di bassa cucina politica»

  • Letto 599
  • Nota stampa di Spoleto Popolare e Alleanza Civica

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    La nomina dell ing’Vincenzo Rossi quale nuovo presidente del Cda della Vus spa, per la quale, a prescindere da valutazioni tecniche e da chi e come è stato nominato abbiamo espresso soddisfazione, continua a far discutere.

    In molti si sono espressi sulla vicenda, ma il comunicato stampa del PD spoletino merita una riflessione più approfondita , sia per i contenuti direttamente collegati a quella nomina che per quelli riferiti a non meglio precisate collaborazioni con l’amministrazione comunale .

    Nel comunicato del pd si fa infatti riferimento al fatto che una persona in pensione , quale è appunto l’ing Rossi , non potrebbe ricoprire incarichi di quel tipo per più di un anno, ignorando quindi  che la norma che lo prevedeva è stata  modificata e non esistono limiti temporali per tali incarichi. Inoltre, nel  suo comunicato,  il pd si interroga anche sulla situazione venutasi a creare in seno alla maggioranza dopo tale nomina e, richiamandosi ad un incomprensibile senso di responsabilità, pone, neppure troppo velatamente, le premesse per costituire una nuova maggioranza in consiglio comunale .

    Il collegamento tra crisi di maggioranza e disponibilità dettata dal senso di responsabilità era così chiaro da far riprendere la notizia da alcuni giornali che hanno esplicitamente commentato la disponibilità del pd a sorreggere il sindaco in caso di crisi . Commenti che non sono stati sin qui smentiti dagli autori del comunicato. 

    Dicevamo che la notizia è allarmante perché appare a tutti evidente che,  al di là dei soliti giochini  di palazzo , si intenderebbe spacciare per senso di responsabilità il dare nuova linfa a chi ha sistematicamente distrutto  tutti i progetti lasciati sul tavolo dalla precedente amministrazione con gravissimi danni per la città. 

    E se il pd nella precedente giunta non c’era , c’era sicuramente la sua candidata sindaco alle ultime elezioni comunali che ben dovrebbe conoscere gli sforzi che chi la chiamò a queĺl’incarico –  e che oggi purtroppo  neppure  può più difendersi direttamente dai continui attacchi che vengono rivolti alla correttezza del suo operato – , mise  in campo per lasciare sul tavolo i progetti irreversibilmente distrutti da questo sindaco .

    Ci auguriamo quindi che l’interpretazione che è stata data al comunicato del pd sia errata e se così non fosse, che si eviti almeno di  fare riferimento al senso di responsabilità per mettere in piedi un’operazione di bassa cucina politica .

    Spoleto Popolare
    Alleanza Civica

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Sonia Comessatii 2019-10-15 22:00:10
    Non mi sembra un atto serio e circostanziato se non fanno il nome dell'assessore competente. Chi è? Lavori pubblici? Scuola?
    Stefano Conti 2019-10-15 17:08:07
    prima la cina con brunini e poi non si è fatto niente, poi dovevano salvare la minerva e anche li.....
    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.
    Marco Morichini 2019-10-08 22:50:46
    Spero che la notizia del raddoppio ferroviario Terni-Spoleto non sia solo campagna elettorale!
    daisy 2019-09-11 18:20:47
    Per caso fra i vari artisti c'è anche FABRIZIO CONSOLI? l'ho sentito in Germania dove è famosissimo . Grazie