Spoleto Film Festival. Primo Piano: Pianeta Donna. Dalle donne della Storia alle donne nella storia del Cinema

  • Letto 215
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETO

    A SPOLETO, DAL 10 AL 15 DICEMBRE,
    IL FESTIVAL CINEMATOGRAFICO
    RISERVATO ALLE OPERE FIRMATE DA AUTRICI ITALIANE

    Si intitola “Spoleto Film Festival. Primo Piano: Pianeta Donna. Dalle donne della Storia alle donne nella storia del Cinema”, la rassegna cinematografica competitiva che si terrà a Spoleto e sul territorio umbro dal 10 al 15 dicembre.

    L’annuncio è stato dato dal Direttore Artistico della manifestazione Franco Mariotti: «Questo evento – ha detto – è un’idea nuova con profondi radici nel passato. Il festival è infatti l’evoluzione della storica rassegna assisana “Primo Piano sull’autore” che, per oltre 30 anni, ha raccontato i protagonisti che hanno fatto la storia del cinema italiano e di quello mondiale (fra cui diversi premi Oscar). Con questa nuova idea allarghiamo gli orizzonti, sperimentando un punto di vista innovativo. Ci concentreremo non più sui soggetti ma sugli “ingredienti” che caratterizzano un film: le storie, i personaggi, i generi, le ambientazioni».

    “Primo Piano: Pianeta donna” è organizzato dall’Associazione Culturale AmaRcorD in collaborazione con il Comune di Spoleto – Assessorato alla Cultura, con il Centro Sperimentale di Cinematografia e Cineteca Nazionale, con il Centro Studi Cinematografici e con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC) – Direzione Generale Cinema.

    «Ringraziamo il MIBAC per la sensibilità che ha dimostrato, sostenendo, in un territorio come il nostro, che ancora vive le conseguenza degli eventi sismici del 2016, una rassegna cinematografica di valore e di grande prospettiva – ha dichiarato l’Assessore alla cultura del Comune di Spoleto Ada Urbani – L’arte e la cultura possono configurarsi quali elementi di rinascita e di ripresa, economica e sociale, soprattutto in una realtà internazionalmente conosciuta come Spoleto”.

    Il Festival competitivo vedrà in concorso diverse opere prime e non, di lungometraggio e di cortometraggio, firmate da autrici italiane con particolare riguardo agli esordi cinematografici e sarà inaugurato lunedì 10 dicembre (ore 21.30) al Cinema Sala Frau con il film Saremo giovani e bellissimi, alla presenza della regista Letizia Lamartire e della protagonista Barbora Bobulova. Sarà presentato anche il mediometraggio Il signor Rotpeter, alla presenza della regista Antonietta De Lillo. Alle proiezioni seguirà l’incontro col pubblico. Il festival vivrà i suoi momenti clou a Spoleto, ma sarà ospitato in diverse realtà umbre (fra cui Scheggino, Forsivo di Norcia, Campi di Norcia e Perugia) con proiezioni ed eventi speciali, fra cui alcuni master class con addetti ai lavori e operatori culturali ed una mostra fotografica su Anna Magnani.
    A giudicare le opere in concorso un gruppo di esperti, che assegnerà i premi per la Migliore Regia, Migliore Sceneggiatrice, Migliore Attrice, Migliore Produttrice e Miglior Cortometraggio. Verrà inoltre assegnato un Premio speciale ad un’attrice icona del cinema italiano nel mondo.

    Gli ultimi due giorni del Festival, a Spoleto, saranno caratterizzati da una serie di eventi speciali:
    • La proiezione speciale del film È piccerella, di Elvira Notari (Spoleto il 14 dicembre);
    • Il convegno “Dalle donne della Storia alle donne nella storia del Cinema” che si svolgerà sabato 15 dicembre in due sessioni: la prima con la partecipazione di storici, teologi, critici dell’arte e letterari e filosofi. La seconda, più incentrata sulla figura femminile sul grande schermo, vedrà la partecipazione di storici del cinema muto, critici ed esperti di cinema contemporaneo oltre che di autrici e attrici dei film in concorso.

    Nell’ambito del Festival sarà presentato in anteprima nazionale il film colombiano Mamá di Philippe van Hissenhoven. A chiusura dell’evento, la sera di sabato 15 dicembre, la premiazione del Festival e la consegna dei premi Domenico Meccoli – ScriverediCinema dedicato a quanti si sono distinti nel corso del 2018 nella scrittura e nella promozione del cinema italiano attraverso i media e il premio Carlo Tagliabue all’opera prima.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Roberta Privitera 2018-12-07 21:25:18
    In un pianeta al collasso a causa delle politiche energetiche sbagliate, se non folli, bisogna far sentire forte la voce.....
    Giuliano 2018-12-06 20:05:03
    Comune sindaco.. Consiglieri... Amministratori.. Dovete solo dire grazie a chi mette soldi. Tempo. Passione. Energia per lo spoleto calcio.. Venite.....
    Antonio Sbicca 2018-12-06 19:41:40
    Io mi domando con che criterio parlate voi del Comune i diretti interessati non vi vedete mai allo Stadio nessuno.....
    Fabrizio Cassoni 2018-11-17 06:43:23
    Ancora una volta la nostra SPOLETO è rimasta esclusa e snobbata dalla provincia e dalla regione. A mio avviso occorre.....
    Simo 2018-09-13 13:58:27
    Ma PRENDEREMO il 35% dello stipendio