Spoleto Calcio, Daleno: «una difesa forte ed unita é un elemento importante per scalare la vetta»

  • Letto 316
  • Parla il muro difensivo dei biancorossi, protagonista della prima parte di stagione

    (DMN) Spoleto –  ha importante passato calcistico Giulio Daleno, oggi difensore centrale dello Spoleto, protagonista nel campionato di Eccellenza Umbra.

    Nato a Torino nel 1988, dai 6 ai 18 anni ha militato nel settore giovanile della Juventus per poi, negli anni successivi, alternarsi tra la serie C e serie D.

    Giulio, qual’è la partita più bella della sua carriera sportiva?

    Nel mio primo anno di serie D (2007-2008), ricordo con piacere il gol vittoria con l’Alessandria Calcio perché significò il passaggio in serie C”.

    Domenica scorsa è stata la giornata del derby contro la Ducato Spoleto. Come ha vissuto la partita?

    “ in settimana abbiamo preparato molto bene il derby, i risultati si sono visti durante la partita. La nostra forza è caratterizzata anche dalla volontà della squadra di mettersi a disposizione del mister dedicandosi al lavoro senza alibi. Domenica scorsa si è visto anche questo in campo”.

    Nel prossimo confronto (11° giornata) affronterete la Narnese Calcio, la capolista.
    Cosa ne pensa della squadra e della partita?

    Anche se la Narnese ha un reparto offensivo importante, il mio obiettivo (e di tutti i miei colleghi di reparto) è di non subire gol. Stiamo dimostrando di essere una difesa forte ed unita, elemento importante quando la squadra cerca di scalare la vetta”.

    Che squadra siete?

    Siamo un gruppo unito che si vuole bene fuori e dentro il campo. Vogliamo e dobbiamo dimostrare il nostro valore per stare nei primi posti della classifica”.

    Calcio a parte, come impegna la sua giornata?

    Oltre al calcio, che fortunatamente è il mio lavoro, mi dedico alle mie due passioni: la cucina e la musica. Suono la tastiera”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......
    Alexandra Almon 2020-06-26 22:57:11
    Carissimo Gianni Burli, la tua situazione sembra la fotocopia di quanto vissuto da noi negli ultimi due anni. Grazie a.....