Spoleto, alla Sala Pegasus il Concerto di Capodanno della Ashley Hall School di Charleston

  • Letto 1026
  • Testata_Due_Mondi_newsLunedì, 1 gennaio 2018 si terra’ presso la Sala Pegasus, alle ore 11,30, un concerto di musica da camera.

    Il programma, che prevede musiche di Bach, Beethoven, Tchaikovsky, e’ presentato dal dipartimento di musica della Ashley Hall School di Charleston, South Carolina.

    Ashley Hall e’ una prestigiosa scuola privata per sole ragazze, l’unica in South Carolina. Fondata nel 1909 si avvale di un magnifico campus proprio al centro della citta’ di Charleston. La scuola, in questi ultimi anni, sotto la guida della sua direttrice, Jill Muti, ha fatto delle arti uno dei fulcri centrali del programma scolastico. Villa_del_Sole_Trevi Come parte di questo programma propedeutico sette ragazze e due insegnanti trascorreranno una settimana a Spoleto per conoscere meglio la citta’ e questa parte dell’Italia centrale. Durante la loro permanenza terranno due concerti, uno a Trevi il 29 Dicembre e l’altro a Spoleto il 1 gennaio. In questi programmi saranno coadiuvate da 4 giovani musicisti locali. I concerti prevederanno inoltre la partecipazione del M. Angelo Rosati all’organo.

    Immagine da Internet

    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....
    Sergio Granelli 2022-07-06 21:35:44
    Pero' dobbiamo essere onesti fino in fondo. Ricordiamoci anche della governatrice Lorenzetti e di tutti quelli che gli hanno consentito.....