Spoleto, al via i corsi della scuola di musica e danza “A. Onofri”

  • Letto 562
  • Circa 200 iscritti per 165 lezioni a settimana. Si parte il  1 ottobre

    Al via domani martedì 1 ottobre i corsi della Scuola comunale di musica e danza “Alessandro Onofri”, una delle più antiche e prestigiose istituzioni culturali spoletine. Saranno circa 200 gli iscritti ai corsi individuali e collettivi, per un totale di 165 lezioni a settimana.

    Un investimento che l’amministrazione comunale ha voluto confermare anche questo anno, garantendo lo stesso livello qualitativo e quantitativo nella gestione didattica.

    Le lezioni, per quanto riguarda i corsi individuali, riguarderanno clarinetto, sax, oboe, flauto, batteria, violino, violoncello, pianoforte, chitarra e canto lirico, mentre gli iscritti ai corsi collettivi potranno seguire le lezioni di attività corali, propedeutica musicale, teoria ritmica e percezione musicale, musica d’insieme per fiati ed esercitazioni orchestrali, musica d’insieme per archi e danza.
    È possibile ancora accogliere iscrizioni ai corsi collettivi.

    La Scuola accoglie i bambini dai 4 anni con i corsi di propedeutica della musica e della danza; i ragazzi con i corsi professionali e/o amatoriali di strumento e gli adulti che in forma individuale o collettiva scelgono di studiare e divertirsi con la musica. Le tariffe mensili usufruiscono delle riduzioni economiche in base alla dichiarazione ISEE (calcolata sui principi della nuova normativa).

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
    INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
    Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
    Hanno anche il coraggio di parlare!
    Aurelio Fabiani 2022-11-05 08:42:38
    Dispiacere! Ma fate qualcosa! Incanetevi tutti davanti all'ingresso dell'ospedale! Basta parole e annunci di Consigli Comunali aperti, spariti dai radar!
    Aurelio Fabiani 2022-11-03 13:53:28
    4 NOVEMBRE, NON C'E' NULLA DA FESTEGGIARE. LA PRIMA GUERRA MONDIALE FU UNA GUERRA IMPERIALISTA E COME TUTTE LE GUERRE.....