Spoletini all’estero: Filippo Mastoro avventura di uno spoletino a Panama

  • Letto 556
  • Cucina e ospitalità italiane in una delle spiaggie più belle di Panama

    di Alessio Cao

    (DMN) – Altro viaggio intercontinentale per spoletini all’estero che oggi vola a Panama ad incontrare  Filippo Mastoro, imprenditore e ristoratore della nostra amata Spoleto.

    Buongiorno Filippo, è un piacere incontrarti e sapere qualcosa di più sulla tua vita. Raccontaci, come è nata l’idea di trasferirti a Panama? Da quanto tempo ti trovi li e di cosa ti occupi?

    Ciao Alessio, prima di tutto grazie per avermi dato l’occasione di raccontare la mia storia, e’ sempre bello potersi raccontare, io credo che sia uno dei pochi momenti dove noi emigrati riusciamo a misurare la grandezza di quello che stiamo facendo.
    Ormai molti anni fa, precisamente nel 2012, con mia moglie Michela Sabatini decidemmo visto la situazione economica italiana di andarcene dal paese.
    La scelta per una volta fu quella giusta, perche’ con il tempo entrambi saremmo rimasti senza lavoro a Spoleto.
    L’idea di partire e’ nata cosi’, girando il mondo durante il nostro viaggio di nozze, in realta’ gia’ avevo pensato anni indietro di tentare di andarmene.
    Dopo aver girato un po’ , tornammo a Spoleto per scoprire che il sogno di un lavoro in banca e quello in una farmacia erano terminati, quindi vendemmo tutto quello che potevamo per recuperare qualche soldo e organizzammo un nuovo viaggio, questa volta per decidere dove trasferirsi e provare a crearsi una nuova vita. La scelta cadde su Panama perche’ in quel momento l’economia di questo paese era impressionante .
    Una volta arrivati io iniziai a lavorare in un mondo che nella mia vita non avrei mai pensato di conoscere, quello della ristorazione, ma l’esperienza termino’ dopo il primo stipendio, veramente troppo basso. A questo punto decisi di aprire un ristorante, dico io perche’ mia moglie ancora non era venuta a Panama. Decidemmo di andare scaglionati per limitare spese e problemi. Dopo due mesi mia moglie arrivo’ e appena una settimana dopo aprimmo il nostro primo ristorante, Pippo’s fu subito un successo!
    Iniziammo con duemila difficolta’ dovute soprattutto alla lingua.
    Pippo’s si trovava in una zona periferica a 20 km da Panama, un posto dimenticato da Dio dove nessuno straniero (europeo) avrebbe mai pensato di avventurarsi.
    Dopo un anno decidemmo di passare in una zona piu’ piacevole e più sicura.
    Affittato Pippo’s decidemmo di andare a Farallon , un piccolo pueblo di pescatori situato nella costa dell’Oceano Pacifico . Qui caro Alessio io e mia moglie abbiamo iniziato una riqualificazione del territorio, aprendo molte attività commerciali e attirando qui turisti e imprenditori come noi.
    Attualmente siamo rimasti con 5 di queste e se qualcuno fosse interessato siamo ben felici di ascoltare offerte, veramente per noi il lavoro è molto e gli anni passano.

    Bellissimo il lavoro a contatto con il turista, sempre vario e dinamico, complimenti!
    La vita dopo il lavoro? Come impieghi il tuo tempo libero? Com’è la vita a Panama? È un paese sicuro?

    In questa nostra magnifica storia lavorativa mancava la ciliegina sulla torta, un figlio!
    Si siamo felicemente innamorati di nostro figlio , un piccolo panamegno , Nicola.
    Nicola dà il nome al nostro ultimo e più grande business,  Nico’s Beach , un ristorante e hotel situato davanti a una delle spiaggie piu’ belle del Pacifico di Panama.
    Tu mi domandi del tempo libero, qui e’ facile risponderti, con tante cose da fare non e’ che ne abbia molto pero’ vivere davanti al mare aiuta tantissimo, ogni momento e’ possibile staccare e rilassarsi un attimo!
    Vivere a Panama potrebbe sembrare semplice, ma vi assicuro che non lo è.
    Il modo di vivere , la serietà , la professionalità, la legalità e la fraternita’ sono una cosa che qui ancora non esistono.
    Queste qualità sono state invece la nostra arma vincente, quindi va bene così.
    La cosa migliore del paese e’ la sua sicurezza , il popolo non essendo povero, non ha bisogno di rubare per vivere.

    Una domanda d’obbligo da porre ad un ristoratore, com’è la cucina panamense?
    Cosa ti manca invece di quella italiana?

    La cucina locale e’ molto simile alla cucina di tutto il centro e Sudamerica, stessi sapori, stessi stili.
    La cucina Italiana a Panama, accettabile, ormai e’ possibile trovare di tutto, nel nostro caso abbiamo il 90 percento di prodotti italiani, quindi posso dire che da noi si mangia bene.

    Quali sono le principali attrattive per un turista?

    Il canale di Panama e’ sicuramente il miglior motivo per venire, un’opera di ingegneria incredibile ma anche tutto quello che e’ legato alla natura , gli uccelli, i mari, le isole San Blas o Bocas del Toro, il clima caldo tutto l’anno .

    Veniamo ad una domanda di rito, ti manca l’Italia e Spoleto? Torni spesso?

    Rispondo alla tua ultima domanda, a me non manca l’Italia, purtroppo il mio paese non ama gente come me!
    Per mia moglie la cosa e’ diversa quindi vedremo come fare.
    Per quanto riguarda Spoleto, e’ una pena vedere una cittadina come la nostra sopravvivere solo grazie a una serie televisiva. Spoleto era ben altro!

    Quali sono i tuoi progetti per il futuro? Tra qualche anno ti vedi ancora all’estero o sogni un rientro a casa?

    Tra qualche anno mi vedo a fare il giro del mondo con la mia famiglia, con quale mezzo non so, ma spero di realizzare questo mio sogno!

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo Neri 2019-07-15 18:25:34
    Congratulazioni a Peppe de u Riu!
    Marco 2019-07-12 23:42:03
    Ottima rassegna stampa!! Complimenti!
    Danilo D. 2019-06-26 13:02:04
    Io e Daniela ringraziamo sentitamente la redazione per gli auguri fatti.
    Danilo D. 2019-06-26 12:54:52
    Io e Daniela ringraziamo sentitamente la redazione per gli auguri.
    Bella prova nel nuoto per il Team Special Olympics Spoleto - Due Mondi News - Arcobaleno Sport 2019-06-20 01:51:34
    […] Bella prova nel nuoto per il Team Special Olympics Spoleto  Due Mondi News […]