Spoletini all’estero: Federico Mosca, da Spoleto all’Australia

  • Letto 2779
  • La storia di un giovane spoletino nella terra dei canguri

    (DMN) Brisbane – Nuovo appuntamento con la rubrica spoletini all’estero, con Federico Mosca, giovane concittadino che ha lasciato la nostra Spoleto alla volta dell’Australia.

    Un piacere ritrovarti Federico, dove sei di preciso in Australia? Di cosa ti occupi?

    Mi trovo a Brisbane che è situato lungo la costa east dell’Australia dal 2013, lavoro nell’hospitality faccio il sommelier in un ristorante italiano.

    Come è nata l’idea di andare all’estero e perchè la scelta dell’Australia? È davvero quel paradiso professionale che molti giovani italiani cercano?

    la decisione di andare in Australia è nata dalla necessità di trovare un lavoro che mi gratifichi anche economicamente e per fare un esperienza all’estero imparando l’inglese.
    Ero indeciso tra il Canada e l’Australia.
    Alla fine ho scelto l’Australia grazie a  qualche consiglio di persone che ci erano già state.

    Paradiso professionale?

    Dipende, se una persona è valida e capace nel suo mestiere sicuramente si, ma bisogna togliersi dalla testa l’idea che appena scendi dall’aereo trovi tappeti rossi e gente pronta ad offrirti lavoro così facilmente. Si devono fare sacrifici anche abbastanza grandi all’inizio.

    Suggeriresti questa meta ad altri ragazzi in cerca di fortuna?

    Con il passare degli anni la politica australiana sui visti si è fatta molto più restrittiva e selettiva, venire in Australia rischia di essere una perdita di tempo se non si è fortunati, di certo lo consiglio a chi non ha un lavoro ed è giovane.

    Dimmi  pregi e difetti della vita in Australia.

    Pregi? Senz’altro una buona retribuzione settimanale e una tassazione giusta.
    La vita è cara più o meno quanto in Italia, ma con la differenza che qui lo stipendio è il doppio se non il triplo.
    Un altro grande pregio dal mio punto di vista è la funzionalità degli enti, dagli uffici governativi amministrativi agli ospedali.
    Grandi spazi dove la natura è incontaminata e un gran senso di libertà.
    Difetti? Il più grande per me non è un difetto dell’Australia, ma è la mancanza dagli affetti più cari, la lontananza da casa dalla famiglia.
    L’unico difetto che posso attribuire all’Australia è il troppo caldo,specialmente dove mi trovo io,per 9 mesi l’anno fa caldo, molto, troppo caldo!

    L’ Italia per gli australiani, cosa pensano di noi?

    Cosa pensano di noi? Che abbiamo un paese stupendo e ce lo invidiano, ma allo stesso tempo pensano anche che siamo i furbetti del quartiere!

    ‘’Razzismo’’ se così si può chiamare l’ho vissuto sulla mia pelle e non lo biasimo in quanto comprendo il motivo, il fatto che il mio posto di lavoro potrebbe essere di un Australiano dato che questa è la loro terra.

    Spoleto è la tua città Natale, avrà lasciato un segno indelebile dentro di te?

    Spoleto è la mia città natale, dove ho vissuto per 30 anni e ovviamente la porto sempre nel cuore.


    Progetti per il futuro? Estero o Italia?

    Per il futuro mi piacerebbe avvicinarmi a casa, magari esplorare il nord Europa, insomma passare dal grande caldo al grande freddo.

    Ti ringraziamo per il tuo tempo e per averci fatto viaggiare con te. Saluta la tua città e gli spoletini come preferisci.
    Saluto con affetto tutti gli Spoletini dicendo ai giovani che non vedono un futuro in Italia di non demoralizzarsi perché il mondo è grande e pieno di possibilità!

    Alessio Cao – Due Mondi News

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....
    Sergio Granelli 2022-07-06 21:35:44
    Pero' dobbiamo essere onesti fino in fondo. Ricordiamoci anche della governatrice Lorenzetti e di tutti quelli che gli hanno consentito.....