Sicurezza delle scuole di Spoleto, il centrosinistra chiede le dimissioni dell’Assessore e un Consiglio comunale aperto

  • Letto 695
  • «chiediamo, inoltre,  ai consiglieri delle forze di maggioranza una assunzione di responsabilità».

    Il  comunicato stampa di Partito Democratico, Ora Spoleto e Per Spoleto

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    La vicenda dei mancati fondi per la ricostruzione e la ristrutturazione degli edifici scolastici è particolarmente grave.

    Dopo tre anni e tante mirabolanti promesse, studenti e insegnanti sono ancora costretti a peregrinare da una scuola all’altra e vivono nell’incertezza per la loro incolumità e per la loro destinazione.

    Appena due giorni fa abbiamo avuto notizia di altre due aule inagibili. E in città le famiglie vivono nell’angoscia ogni giorno di mandare i propri figli in scuole non sicure.

    I consiglieri comunali del Partito Democratico, Stefano Lisci, Carla Erbaioli e Marco Trippetti; di Ora Spoleto, Luigina Renzi e di Per Spoleto, Camilla Laureti, nei prossimi giorni faranno richiesta di accesso agli atti relativi al bando Miur, per l’accertamento di eventuali responsabilità per errori commessi da parte dell’amministrazione.

    La gravità della situazione impone anche la richiesta di dimissioni dell’assessore competente come atto minimo di decenza politica.

     

    I consiglieri del Partito Democratico, di Ora Spoleto e di Per Spoleto chiedono un consiglio comunale aperto sulla situazione dell’agibilità e ricostruzione delle scuole per fare chiarezza e comprendere in quale direzione la giunta intenda andare e quali misure voglia intraprendere, ricorsi e denunce a suon di carte bollate a parte.

    Fondi importanti persi, scuole che rimangono inagibili, la ricostruzione che si allontana sempre di più, questo è il quadro in merito al quale i cittadini meritano approfondimenti e risposte, chiamandoli a condividere le scelte che influiscono sulla incolumità di studenti, insegnanti e personale Ata.

    A questo proposito chiediamo, inoltre, ai consiglieri delle forze di maggioranza, Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Laboratorio per Spoleto e Rinnovamento, una assunzione di responsabilità nei confronti della città intera e di centinaia di famiglie spoletine che vivono una situazione di prolungato disagio e indicazioni su come intendano procedere sul futuro delle scuole e su tanti altri temi cittadini che ancora non trovano risposte.

    Partito Democratico
    Ora Spoleto
    Per Spoleto

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    One Comment For "Sicurezza delle scuole di Spoleto, il centrosinistra chiede le dimissioni dell’Assessore e un Consiglio comunale aperto"

    1. Sonia Comessatii
      Ottobre 15, 2019

      Non mi sembra un atto serio e circostanziato se non fanno il nome dell’assessore competente. Chi è? Lavori pubblici? Scuola?

      Rispondi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2021-04-29 20:27:17
    NON È COL QUALUNQUISMO CHE SI SALVA L'OSPEDALE DI SPOLETO E LA SANITÀ PUBBLICA. Col qualunquismo si riciclano solo i.....
    Andreas Müller 2021-04-26 21:27:06
    Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!
    carlo 2021-04-10 17:38:23
    Me sta bene tutto, ma tocca esse 'mbriachi o camminare con la testa tra le nuvole. meglio che se ne.....
    Le ceneri di Gramsci 2021-04-05 14:08:06
    La lettura del comunicato del PD rappresenta, per chi fosse un vecchio simpatizzante, un vero insulto alla tradizione di un.....
    Zorro 2021-04-03 10:46:44
    Questi sono i cosiddetti civici volontari...o meglio i dott.vinavil....che vergogna solidarietà al dott marco trippetti!