Serie B, Perugia-Venezia 0-1

  • Letto 116
  • Tonfo di fine anno

    Un Perugia irriconoscibile chiude il 2019 ed il suo girone di andata nel campionato cadetto nel peggiore dei modi. Al Curi passa il Venezia, capace di realizzare una rete in più dei biancorossi in una partita brutta in cui la mediocrità ha fatto da padrone. Oddo, senza Gyömber e Di Chiara (oltre a Kouan e Angella) sceglie il 4-3-2-1 con Vicario in porta, Rosi, Sgarbi, Falasco e Nzita in difesa, Nicolussi Caviglia, Carraro e Falzerano a centrocampo con Buonaiuto e Dragomir dietro a Iemmello. Solo panchina per Capone e Falcinelli con quest’ultimo non al meglio.
    Come detto, una gara brutta che ha avuto il suo unico sussulto al 25′ dopo una incredibile dormita della difesa del Perugia che ha permesso ad Adriano Montalto, al secondo gol stagionale, di portare in vantaggio i suoi. Poi il deserto. Il Perugia incapace di costruire, il Venezia intelligente a non rischiare nulla. La reazione dei grifoni non c’è stata. Nei minuti finali, con il Perugia in inferiorità numerica per l’espulsione di Rosi, i grifoni con l’acqua alla gola, hanno tentato l’assalto finale, colpendo un palo con Melchiorri e sfiorando in almeno altre due occasioni il pari con lo stesso attaccante marchigiano. In pieno recupero l’espulsione di Iemmello ha messo la pietra tombale sul risultato (già sigillata dall’approccio iniziale dei grifoni). Il Perugia é mancato. È stato latitante in campo, confusionario nelle trame di gioco ed assente nella tre quarti avversaria. La classifica resta comunque buona ma se si vuole ottenere qualcosa in più di una semplice e ripetitiva qualificazione ai play off, é la società che deve correre ai ripari. Il mercato è aperto.

    PERUGIA: Vicario, Rosi, Nzita, Carraro (1′ st Capone), Sgarbi, Iemmello, Dragomir (15′ st Balic), Buonaiuto, Nicolussi Caviglia (31′ st Melchiorri), Falzerano, Falasco. A disp.: Fulignati, Albertoni, Rodin, Mazzocchi, Falcinelli, Konate. All. Oddo

    VENEZIA: Lezzerini, Casale, Caligara (28′ st Suciu), Montalto (28′ st Senesi), Modolo, Fiordilino, Maleh (37′ st Cremonesi), Bocalon, Capello, Ceccaroni, Lakicevic. A disp.: Bertinato, Pomini, Fiordaliso, Zuculini, Vacca, Gavioli, Zigoni, Di Mariano, Simeoni. All. Dionisi

    ARBITRO: Antonio Di Martino della sezione di Teramo (Soricaro – Palermo)

    RETI: 25′ pt Montalto

    NOTE: 2.558 paganti per un totale di 7.968 spettatori. Ammoniti Nzita, Falasco, Caligara, Capello, Maleh, Montalto, Fiordilino. Espulsi Rosi, Iemmello

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Alberto Bussoni 2020-01-23 17:08:18
    Pensa un po'....ne ha fatta di strada Alberto da quando gli passavo i compiti dentro una penna improbabile.......
    Carlo Neri 2020-01-23 07:24:07
    Eeee..ma se Ferrara non facesse il direttore artistico, regista. musicista, attrezzista etc.... come farebbero a "campare" lui e la gentile.....
    Renato 2020-01-14 16:24:59
    Ballista
    Piero Gasparri 2019-12-05 16:36:17
    grande fotografo, sono orgoglioso di te
    Carlo Neri 2019-12-04 16:16:10
    Ma il sindaco lo sa che i fans di Patti Smith, quelli di una certa età, sono gli stessi che.....