Serie B, Cosenza-Perugia 2-1

  • Letto 185
  • Sconfitta pesante, la classifica diventa pericolosa. Da domani squadra in ritiro a Roccaporena

    (DMN) Cosenza – alla vigilia, la partita del ‘San Vito-Marulla’ era stata definita per i Perugia, la gara più importante della stagione. Una partita da dentro o fuori. Nonostante tutte le parole spese e le raccomandazioni fatte, i ragazzi di Cosmi sono riusciti a sbagliare totalmente la gara. A partite dall’approccio iniziale. Per la terza gara consecutiva infatti, il Perugia, ha subito gol alla prima occasione, nelle fasi embrionali della gara. Trattandosi di una partita di vitale importanza, tutti si sarebbero aspettati una reazione. Forte e decisa. Nulla di tutto ciò. Il Perugia, piuttosto confusionario, ha trotterellato per il campo per tutto il primo tempo senza mai creare pericoli alla porta dei Lupi. Nella ripresa, nonostante le sostituzioni, la stessa musica. Il Cosenza ha addirittura raddoppiato con un contropiede perfetto di Baez, nel quale si é vista tutta la resa del Perugia. La rete di Falcinelli ha ridato speranza al Perugia ma, nel finale, i grifoni non sono riusciti a trovare un vitale quanto immeritato pareggio. La classifica diventa pericolosa ma ancor più pericolosa é la totale assenza dal campo degli uomini di Cosmi. Da domani la squadra sarà in ritiro a Roccaporena per preparare la gara interna contro la Cremonese. Al termine del campionato mancano 4 gare, 4 scontri diretti per evitare le sabbie mobili.

    COSENZA: Saracco, Corsi (83′ Casasola), Capela, Idda, Asencio, Sciaudone, Legittimo, Bruccini, Bittante, Riviere (65′ Kone), Baez (87 Carretta). A disp.: Quintiero, Lazaar, Broh, D’Orazio, Bahlouli, Schiavi, Machach, Monaco, Prezioso. All. Occhiuzzi

    PERUGIA: Vicario, Rosi, Carraro, Mazzocchi, Iemmello (81′ Capone), Nicolussi Caviglia, Di Chiara, Kouan (67′ Falcinelli), Gyomber (77′ Angella), Rajkovic (45′ Falasco), Melchiorri (45′ Buonaiuto). A disp.: Fulignati, Albertoni, Nzita, Dragomir, Konate, Benzar, Righetti. All. Cosmi

    ARBITRO: Davide Ghersini di Genova (Lanotte – Cipressa)

    RETI: 12′ Bruccini, 75′ Baez, 78′ Falcinelli

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo neri 2020-09-26 12:07:47
    Ho una mezza idea che chi ha rubato la reliquia, non sapendo che farsene e visto il polverone sollevato, l'abbia.....
    Fabrizio 2020-09-20 13:05:13
    Considerando che la popolazione spoletina non ha ancora compreso se esiste una politica per la città da parte di questa.....
    Gianni 2020-09-09 02:36:29
    Se le impiegate fossero anche cortesi e educate verso il prossimo e le persone che reputano inferiori a loro (.....
    Tennis, si ferma in semifinale l'avventura di Ginevra Batti ai campionati italiani Under 11 | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica 2020-09-05 06:47:09
    […] di Re.Ber. “Vivere una favola”, cantava Vasco Rossi. Ginevra Batti, talentuosa tennista spoletina di soli 10 anni che gioca.....
    Claudio Balducci 2020-08-27 11:11:23
    Bene,almeno qualcuno prova a metterci la faccia.. Ci sono delle cose però che non rispondono alla realtà dei fatti, ed.....