Serie A2, la Monini Spoleto in trasferta a Leverano

  • Letto 324
  • Santucci: «mettere in cascina altri punti e trovare il miglior piazzamento in classifica»

    Sarà in trasferta sul campo della BCC Leverano il prossimo impegno della Monini Marconi, una gara che se si guardasse solo alla classifica potrebbe sembrare semplice, ma che in realtà nasconde mille insidie. I pugliesi, infatti, hanno dato non poco filo da torcere ad avversarie sulla carta più quotate, specialmente nella seconda parte di stagione, e se non avessero patito la penalizzazione di 5 punti per il ritardo, e poi l’annullamento, del match a Mondovì, sarebbero abbastanza lontani dalle ultime due posizioni. Invece dovranno giocarsela fino alla fine con Alessano e Roma, fattore che aumenta la loro necessità di fare punti e di conseguenza la pericolosità della gara.

    Fattore trasferta – La Monini, dal canto suo, non può fare calcoli. L’obiettivo è la vittoria da 3 punti, senza neanche stare troppo a guardare i risultati di chi sta dietro (Potenza Picena) o davanti (Reggio Emilia) in classifica. C’è inoltre da sfatare il tabù della vittoria in trasferta, che manca dalla prima giornata di ritorno (3-1 ad Alessano). Zero punti e un solo set vinto tra Livorno, Mondovì e Brescia, una tendenza che va invertita quanto prima anche perché tre di queste ultime 4 gare Spoleto le giocherà fuori casa.

    Fondamentale l’approccio – E’ il libero Marco Santucci a presentare la sfida: “Giocheremo in un campo ostico, dove anche qualche grande squadra ha perso e quindi non possiamo dare nulla per scontato. La vittoria su Reggio Emilia ci ha tirato fuori da un periodo difficile, dobbiamo approfittarne per mettere in cascina altri punti e trovare il miglior piazzamento in classifica. Dovremo approcciare la gara con la giusta grinta, dimostrando subito agli avversari la nostra voglia di vincere, soprattutto non dovremo rilassarci se la partita dovesse mettersi bene perché questi match nascondono sempre tante insidie e possono cambiare in un attimo”.

    Gli avversari – Nel match di andata al Palarota la Monini Marconi si impose col massimo scarto e con la solita prestazione convincente di Padura Diaz e dei centrali Aguenier e Zamagni. Tra i pugliesi giocò una buona partita lo schiacciatore Andrej Ristic, sicuramente l’elemento più talentuoso della rosa a disposizione di mister Andrea Zecca. Occhio anche all’opposto Orefice, che quando è in giornata di grazia può fare veramente male. L’altro straniero è il palleggiatore nazionale austriaco Tusch, tutta italiana la coppia centrale con Scrimieri e Serra.

    Qui Spoleto – Gli allenamenti della Monini Marconi stanno proseguendo a ritmo serrato sin da martedì mattina. La squadra suderà al Palarota anche questa sera, mentre la partenza per Leverano è prevista per domattina alle 8. Tardioli ha chiesto di allenarsi al Pala Ingrosso sia sabato sera che domenica mattina per prendere maggiore confidenza col palazzetto, il match inizierà alle 18 di domenica 10 marzo con diretta streaming su Lega Volley Channel.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Sonia Comessatii 2019-10-15 22:00:10
    Non mi sembra un atto serio e circostanziato se non fanno il nome dell'assessore competente. Chi è? Lavori pubblici? Scuola?
    Stefano Conti 2019-10-15 17:08:07
    prima la cina con brunini e poi non si è fatto niente, poi dovevano salvare la minerva e anche li.....
    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.
    Marco Morichini 2019-10-08 22:50:46
    Spero che la notizia del raddoppio ferroviario Terni-Spoleto non sia solo campagna elettorale!
    daisy 2019-09-11 18:20:47
    Per caso fra i vari artisti c'è anche FABRIZIO CONSOLI? l'ho sentito in Germania dove è famosissimo . Grazie