Serie A1, Cuneo-Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-2

Perugia parte bene ma Cuneo rimonta e vince al tre-break

 

CUNEO GRANDA S.BERNARDO – BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA 3-2 (24-26 24-26 25-19 25-20 15-11)

CUNEO GRANDA S.BERNARDO: Cecconello 7, Diop 9, Szakmary 24, Hall 6, Signorile 5, Kuznetsova 18, Caravello (L), Drews 13, Caruso 6, Magazza, Klein Lankhorst, Gay (L).
Allenatore Zanini.

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Guerra 16, Nwakalor 9, Samedy 22, Lazic 13, Polder 16, Dilfer 5, Armini (L), Provaroni 1, Bartolini 1, Galic, Avenia, Rumori (L), Gardini.
Allenatore Bertini

Arbitri: Goitre, Nava.

Spettatori: 1729
Durata set: 29′, 32′, 29′, 29′, 18′; Totale: 137′.
MVP: Drews.

CUNEO: La Bartoccini-Fortinfissi Perugia vince i primi due set ma poi si arena e scopre il fianco alla Bosca S. Bernardo Cuneo che rovescia il match ed ha la meglio al set decisivo vincendo 3-2 (24-26 24-26 25-19 25-20 15-11 i parziali).

L’avvio di primo set sorride alla Bartoccini-Fortinfissi Perugia, grazie alle molte imprecisioni delle padrone di casa che inducono Zanini al time-out sul 4-7, la pausa da l’effetto sperato e con l’ace di Hall si ritorna in parità a quota 7, si va avanti punto a punto ma per poco, Polder, Samedy e Lazic grazie anche ad Armini che si mette al palleggio con ottimi risultati riportano le umbre in avanti (12-15) costringendo Cuneo a fermare il gioco per l’ultima volta. Dilfer e compagne amministrano il margine ma quando il muro di Cuneo cresce ed il margine scende sotto il livello di guardia (18-20) Bertini chiama il suo primo time-out, l’esito non è lo stesso del collega, l’inerzia non cambia e le padrone di casa trovano la parità sul 22-22, cominciano i vantaggi anticipati, a concludere il set però ci pensano Polder che con la sua ennesima fast trova un mani-out ed infine Guerra che schianta la parallela del 24-26.

Il secondo set parte punto a punto ed arriva fino al 6-6 poi Signorile dai nove metri fa la differenza con due ace e mettendo pressione, sul 10-6 Bertini si rifugia nel time-out, pian piano Polder e compagne si riprendono e quando Samedy schiaccia a terra la palla del 12-11 è Cuneo a chiamare lo stop ma non serve, al rientro dai nove metri Nwakalor piazza l’ ace del 12-12. La Bartoccini-Fortinfissi non perde lo slancio e sul 14-16 conquistato grazie al muro di Dilfer coach Zanini spende il suo ultimo stop, il risultato è quello sperato ed a quota 16 ad opera di Drews arriva la parità, a seguire Signorile cresce a muro e capovolge il fronte (16-17) allora è Bertini a spendere il suo ultimo time-out. Cuneo a muro è ben presente e col fondamentale di rete si porta sul 19-17 ma il mani-out di Guerra, l’errore di Kuznetsova ed il muro di Nwakalor riportano il match in parità sul 19-19. Le piemontesi tornano sul +2 ma Guerra trascina le sue compagne sul 21-21. Anche in questo caso cominciano i vantaggi anticipati, con le due formazioni che si alternano fino 24-24 poi la piazzata di Samedy ed il muro di Polder valgono il 25-26 ed un punto classifica.

Anche il terzo set comincia punto a punto fino al 5 pari poi Perugia va in progressione e raggiunge l’8-11 grazie a due errori consecutivi di Kuznetsova al che Zanini chiama il time-out. Anche questa volta lo stop arriva al momento giusto, Cuneo torna in sella e riduce il margine fino al 13-13 del pareggio e non soddisfatta allunga fino al 15-13, momento in cui è Bertini a fermare il gioco. Il trend non cambia Cecconello e Kuznetsova continuano a conquistare punti importanti e sul 19-15 le umbre spendono il loro ultimo stop. Alle padrone di casa non resta che amministrare ed attendere sul finale le umbre provano ad accorciare ma è tardi e l’errore di Nwakalor dai nove metri ferma il set sul 25-19.

Nel quarto set l’avvio è inedito, Cuneo si fa vedere subito incisiva con Drews e Kuznetsova, le umbre accusano il colpo e sull’8-2 Bertini invoca il time-out. La pausa ha l’effetto desiderato ed il margine cambia con le umbre che arrivano fino al -1 trascinate da Polder che sigla anche l’ace del 9-8 che manda stavolta Cuneo al minuto di sospensione, lo stop non riesce a rimandare l’aggancio che avviene sul 9-9 con l’out di Kuznetsova. Le piemontesi si scuotono e tornano avanti sul 12-9 grazie a Drews e Cecconello, la Bartoccnini-Fortinfissi si tiene in scia grazie a Samedy e Polder ma il 17-17 arriva grazie a Guerra che conclude uno degli scambi più lunghi del match. La solita Kuznetsova a Cecconello riportano avanti la Bosca sul 20-18 ed allora Bertini tenta il tutto per tutto con il secondo time-out ma stavolta la magia non avviene, la schiacciatrice russa di Cuneo è incontenibile ma a mettere il sigillo sul set è il muro a tre delle piemontesi che conclude il set 25-20 e manda a tie-break.

Il set decisivo pare con le umbre incisive che in avvio si portano sull’1-3 ma Cuneo recupera ed al cambio campo si va sull’8-5.  Il margine progressivamente diminuisce con l’inversione e sul 9-8 Zanini chiama lo stop ed anche stavolta fa bene il trend cambia completamente con le marcature di Szakmary e Drews che convincono Bertini al time-out sul 13-10 ma alle padrone di casa basta poco e la fast di Caruso e l’errore di Samedy valgono il 15-11 finale ed i due punti classifica alla Bosca San Bernardo Cuneo.

Nel dopo partita Stephanie Samedy opposta della Bartoccini-Fortinfissi Perugia tra le migliori in campo da la sua versione. “Abbiamo giocato una buona partita nonostante tutto, per noi era importante migliorare rispetto la scorsa prestazione dove non avevamo brillato, sono orgogliosa delle mie compagne per la prestazione dei primi due set, continueremo a migliorare ed a lottare. Non ci resta che tornare in palestra e continuare su questa strada migliorando continuamente in vista del match di domenica prossima contro Firenze”.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Michele Zicavo 2022-11-30 10:07:50
Ringrazio tutta la Redazione per l'attenzione e la sensibilità dimostrata nei confronti di questi meravigliosi ragazzi e del progetto "Calcio.....
Aurelio Fabiani 2022-11-28 21:38:55
Ben arrivati. Il treno della protesta è partito 55 giorni fa. Comunque vediamo che volete fare.
Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
Hanno anche il coraggio di parlare!