A Scheggino la mostra ‘Scorci della Valnerina’

  • Letto 764
  • Domani l’inaugurazione della mostra di Luca Folletti a cura di Luca Tomio

    Si chiama Scorci della Valnerina la mostra di Maurizio Folletti, a cura di Luca Tomio, che sarà inaugurata domani, sabato 17 giugno, alle ore 18 nello spazio arte Valcasana di Scheggino. L’esposizione sarà un vero e proprio itinerario alla scoperta della valle del Nera, da Terni a Norcia, alla scoperta anche di luoghi meno conosciuti e valorizzati.
    Un’inaugurazione che avverrà durante un pomeriggio ricco di iniziative, insieme alla presentazione della 53esima Corsa dei vaporetti, che sarà ospitata a Scheggino come simbolo di solidarietà verso la Valnerina e di ripartenza, come spiega il sindaco Paola Agabiti.
    La mostra nasce dall’incontro tra l’artista ternano Maurizio Folletti ed il critico darte Luca Tomio, su impulso del Comune di Scheggino.
    Maurizio Folletti vive a Terni, ha il suo studio a due passi dalla grande area industriale delle Acciaierie e il suo lavoro rinnova i fasti del Vedutismo che nei secoli del Grand Tour hanno reso la Valnerina famosi in tutta Europa. Luca Tomio è l’eclettico storico dell’arte milanese che sta ricostruendo l’attività di Leonardo da Vinci in Umbria, che è stata presentata negli ultimi mesi da Vittorio Sgarbi, ma è anche autore di studi e mostre inerenti l’arte contemporanea italiana, dalle avanguardie degli Anni Sessanta fino alle nuove tendenze, a cui l’anno scorso a Roma ha dedicato una grande mostra presentata da Achille Bonito Oliva.
    Il sodalizio tra il critico e l’artista, in questo caso, si può proprio dire che sia maturato sul campo, nello specifico lungo i bellissimi sentieri della Valnerina che Tomio ha ripercorso sulle orme di Leonardo, Dante Alighieri e San Francesco: “Sono fermamente convinto – spiega il critico – che l’arte contemporanea abbia un suo filo del pensiero ben preciso i cui caposaldi imprescindibili sono Alighiero Boetti, Gino De Dominicis, Giulio Paolini… e così quando ho incontrato Folletti con matite e taccuino nei boschi sopra Papigno, di primo acchitto ho pensato di trovarmi al cospetto di uno strano Corot redivivo, uno strano esemplare di fossile d’artista. Quando invece ho visto i lavori finiti in studio il pensiero mi è corso a Schifano, al suo uso meticoloso e raffinato dei plexiglass colorati. Maurizio Folletti è un artista in perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione”.
    I percorsi tra i due ora si incrociano in una mostra suggestiva, grazie alla sensibilità dell’amministrazione comunale di Scheggino, che racconta la Valnerina attraverso gli scorci dei suoi paesaggi e borghi più belli, da Papigno a Norcia, e che avrà luogo nello Spazio arte Valcasana dal 17 giugno al 16 luglio. Una mostra che si annuncia sorprendente, come anche il catalogo, che non sarà il solito catalogo e sarà disponibile all’inaugurazione, con presentazione di Paola Agabiti, testo di Luca Tomìo e fotografie di Alberto Mirimao.

    BANNER-DUE-MONDI

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Alberto Bussoni 2019-11-19 07:21:17
    Bravo. Complimenti. Non lo conoscevo prima di questo articolo (grazie Fabio!) e merita di essere conosciuto da una più ampia.....
    Paola 2019-11-13 21:13:13
    Cittadinanze onorarie. La signora, ora senatrice a vita per un Presidente che ha fatto più danni di Carlo in Francia,.....
    Carlo Neri 2019-11-12 12:08:28
    Quali meriti ha costei per essere stata nominata senatore a vita, oltre al fatto di essere ebrea e viva? L'avremo.....
    Caterina 2019-11-09 11:12:58
    Non
    Franco 2019-11-08 10:39:51
    Bellissima iniziativa!!! Bravi