Salvini a Castel Ritaldi: «le scrivanie devono tornare nelle piazze, basta andare in Regione a portare oro, incenso e mirra»

  • Letto 1602
  • Caparvi e Sabbatini: «L’Umbria dei piccoli comuni deve tornare ad essere l’Umbria di Serie A» – foto 

    (DMN) Castel Ritaldi – continua senza sosta il tour di Matteo Salvini nei comuni umbri in vista del voto regionale del 27 ottobre. Questa mattina, il segretario federale della Lega é stato a Castel Ritaldi. Un comizio, in piazza Partigiani nella frazione di Bruna, di oltre 40 minuti, in cui il senatore ha toccato vari temi dalla politica nazionale a quella regionale.

    L’intervento di Salvini è stato anticipato dalle parole del segretario regionale del partito, l’On. Virginio Caparvi, e da quelle del sindaco di Castel Ritaldi, Elisa Sabbatini. Entrambi hanno rivolto l’attenzione sull’importanza dei piccoli comuni nella vita, non solo economica, della Regione, sottolineando il concetto che “‘l’Umbria dei piccoli comuni deve tornare ad essere l’Umbria di Serie A”.

    Nel suo intervento, Salvini, ha detto di non promettere miracoli ma di impegnarsi seriamente per la rinascita dell’Umbria.

    «Le scrivanie devono tornare nelle piazze – ha detto Salvini –  i cittadini devono essere ascoltati nei propri territori e non devono andare in Regione a portare oro incenso e mirra, come accaduto finora. Chi non vota il 27 ottobre – ha concluso il leader del carroccio – perde il diritto al lamento».

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Zorro 2020-07-23 19:20:34
    In genere ci sono due gatti un cane ed un cavallo agli eventi compresi il direttore di palazzo collicola ma.....
    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......