Riqualificazione del Circolo Tennis Spoleto 1971: realizzato il 75% degli interventi

  • Letto 334
  • L’ultimazione dei lavori prevista entro l’estate 2023

    Proseguono i lavori di riqualificazione del Circolo Tennis Spoleto 1971. Un intervento di circa 2 milioni di euro, reso possibile grazie ad un project financing presentato nel 2017 dall’A.T.I. composto dal Tennis Club 2 Valli e dal Consorzio Stabile Co.S.I.S. che, ad oggi, ha permesso la realizzazione di tre campi da tennis (due in terra battuta e uno in sintetico che verrà ultimato entro la fine del mese), tre di padel, una palestra ad uso pubblico, l’area bar ed i locali adibiti a spogliatoio.

    L’ultimazione del progetto, rispetto al quale il Co.S.I.S. aveva presentato una variante per la realizzazione dei campi di padel inaugurati lo scorso 28 maggio, è prevista entro l’estate 2023.

    Abbiamo effettuato il 75% degli interventi previsti, riqualificando innanzitutto l’area ridosso di viale Giacomo Matteottiha spiegato il presidente presidente del Consorzio Stabile Co.S.I.S. Fabio ZaffiniI prossimi step riguarderanno la zona piscina e la ​zona ristorante. Nonostante l’aumento dei costi e le difficoltà generali nel reperimento di alcuni materiali, stiamo riuscendo a garantire gli interventi alle condizioni stabilite all’inizio facendo affidamento unicamente sulle nostre capacità finanziarie”.

    Il Circolo Tennis Spoleto 1971, di proprietà comunale e in gestione trentennale dal 2019 all’A.T.I. che ha presentato il project financing, sta tornando ad essere punto di riferimento per gli sportivi della città e non solo. Ad oggi sono infatti 250 i soci della palestra, 150 quelli della scuola tennis, con l’unica squadra di Spoleto iscritta ad un campionato nazionale (nello specifico di serie B) e circa 150 i praticanti del padel a soli dieci giorni dall’apertura.

    Si tratta di un vero e proprio percorso di riqualificazione che sta interessando un’area nevralgica del centro storico dedicata all’attività sportiva – sono state le parole del vicesindaco Stefano Lisciè un progetto molto valido avviato dalle amministrazioni precedenti a cui stiamo dando tutto il supporto possibile perché, trattandosi di una struttura di proprietà del Comune, desideriamo vederla nuovamente vissuta a pieno”.

    Soddisfazione per l’andamento dell’intervento è stato espresso anche dal presidente del Consiglio comunale Marco Trippetti:”All’inizio, non ricoprendo cariche istituzionali, sono stato parte attiva nell’ideazione del project financing. Oggi, a distanza di qualche anno, posso dire che quando i progetti sono validi hanno la forza di andare oltre le singole amministrazioni, permettendoci di superare senza problemi le differenze di vedute a favore del bene della comunità”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....
    Sergio Granelli 2022-07-06 21:35:44
    Pero' dobbiamo essere onesti fino in fondo. Ricordiamoci anche della governatrice Lorenzetti e di tutti quelli che gli hanno consentito.....