Vallo di Nera piange la scomparsa di Riccardo Gentiloni

  • Letto 194
  • Presidente dell’ASBUC, già Vicesindaco del Comune

    Nella sua casa di Vallo di Nera, è morto Riccardo Gentiloni da anni apprezzato presidente dell’ASBUC, amministrazione separata dei beni di uso civico di Vallo. Era stato anche amministratore e vicesindaco del Comune.
    Per tanti anni aveva ricoperto il ruolo di capocantiere alle dipendenze della Comunità Montana della Valnerina ed era una persona stimata e conosciuta per le sue doti di estroversione, socievolezza e conoscenza del territorio.


    A molti era noto con il soprannome di “Sorchetta”, nomignolo che aveva guadagnato fin da bambino e che portava con simpatia. Sempre pronto ad accogliere i turisti come custode della chiesa di Santa Caterina raccontava aneddoti e curiosità della Valnerina. Di recente, forte del lavoro di fornaio che aveva svolto da giovane, aveva fatto da testimonial in un reality insegnando ai partecipanti come si preparava il pane.
    Il Comune di Vallo di Nera si stringe al dolore della figlia Cinzia, della moglie Onelia, delle sorelle Elide e Olinda, del genero, dei nipotini e familiari.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....
    carlo 2021-06-11 16:28:35
    E poi mi vengono a parlare di "digitalizzazione"| Ma dove, se le strutture sono ancora quelle dei tempi di Marconi?
    Aurelio Fabiani 2021-06-09 12:59:23
    Di nuovo il Centro sinistra. Cioè la solitaminestra liberale e liberista che dietro la difesa dei diritti civili nasconde la.....
    Paolo Marchetti 2021-06-09 06:10:45
    Giovanni Falcinelli non è stato solo un maestro di musica. Giovanni Falcinelli è stato innanzitutto un grande educatore per generazioni.....
    Aurelio Fabiani Casa Rossa 2021-05-25 08:40:16
    Si delude chi si illude. Questo debito per la città è colpa anche di chi ha dato credito alle promesse.....