Programma di Rigenerazione Urbana: presentati i progetti a Eggi, Bazzano, Poreta, Azzano e San Giacomo

  • Letto 259
  • La prossima settimana la giunta approverà le progettazioni definitive. Gli esecutivi pronti entro il 20 giugno

    Cinque incontri in sette giorni per presentare i progetti del Programma di Rigenerazione Urbana del Comune di Spoleto. Con gli ultimi due appuntamenti ad Azzano e Bazzano inferiore si è conclusa sabato scorso la fase partecipativa organizzata dall’amministrazione comunale dal 7 al 14 maggio.

    Finalizzati a riqualificare gli spazi urbani aperti, recuperandoli all’abbandono causato dal sisma e restituendogli la propria identità e la loro funzione di aggregazione sociale, i sei progetti – compreso quindi anche quello che interesserà Monteluco, rispetto al quale l’amministrazione, insieme ai tecnici, aveva già incontrato cittadini e associazioni lo scorso febbraio – dovranno ora essere approvati dalla Giunta comunale.

    La progettazione definitiva passerà al vaglio del sindaco e degli assessori entro la prossima settimana, così da permettere ai tecnici di lavorare all’esecutivo in vista della scadenza prevista per il 20 giugno.

    La correttezza dell’iter tecnico e burocratico ha permesso di dare compiutezza al lavoro svolto attraverso un confronto con i cittadini residenti nei borghi interessati dagli interventi – ha spiegato il sindaco Andrea SistiNel prossimo mese formalizzeremo i passaggi necessari per la conclusione della fase di progettazione, affinché poi gli uffici possano redigere i capitolati di gara e aggiudicare i lavori”.

    Tre le procedure a cui i tecnici del Comune di Spoleto lavoreranno a partire dalla fine del mese di giugno, con l’obiettivo di arrivare all’inizio dei lavori, finanziati con il Fondo complementare al PNRR dedicato alle aree terremotate per un investimento di € 2.160.000, tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023.

    Le gare riguarderanno gli interventi da realizzare ad Azzano, Bazzano e Poreta (830.000 euro), San Giacomo ed Eggi (722.250 euro) e Monteluco (607.500 euro).

    Parallelamente alla riqualificazione degli spazi urbani aperti abbiamo lavorato alla seconda fase del Programma di Rigenerazione Urbana, ossia quello che interesserà la rifunzionalizzazione degli edifici pubblici – ha aggiunto l’assessore alla valorizzazione della rigenerazione identitaria urbana, rurale, produttiva e delle infrastrutture sostenibili Manuela AlbertellaIn questi giorni stiamo vagliando le schede elaborate dagli uffici tecnici per definire, entro il 31 maggio, l’elenco degli interventi per i quali chiedere i finanziamenti. Si tratterà di un altro importante investimento pubblico per il nostro territorio”.​

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Adolfo Sandri Poli 2022-06-11 01:36:02
    Mi congratulo co rinnovata speranza con i Consiglieri Grifoni, Dottarelli, Cretini, Imbriani, Profili, (l'ordine dei nomi è casuale) per le.....
    Francesco 2022-05-23 08:10:44
    Questa proposta "futurista" della mototerapia la trovo alquanto singolare anche per il fatto che, pur essendo, le moto, dei mezzi.....
    Francesco 2022-05-18 23:11:12
    Si, è una bella iniziativa, ma mi chiedo se convegni come questo serviranno a far si che la Spoleto-Norcia possa.....
    Giorgio proietti 2022-05-06 07:44:20
    Pover fratello mio
    fabien 2022-04-09 10:16:14
    Ma guarda un po', per il Mattatoio, i soldi ci sono grazie all interessamento della silente Agabiti(sulla vicenda dell'ospedale di.....