Prisco (FdI): «Centrodestra in Umbria si prende altre roccaforti rosse. E’ la rivoluzione del buon governo»

  • Letto 291
  • Il commento alle amministrative del parlamentare umbro

    «Alle recenti elezioni amministrative il centrodestra si è aggiudicato Comuni importanti che per decenni sono stati roccaforti della sinistra. Ora si punta alla Regione, per portare anche lì la rivoluzione del buongoverno». Lo ha detto in una nota il deputato Emanuele Prisco esprimendo «soddisfazione per il risultato ottenuto anche grazie al ruolo di Fratelli d’Italia». «Le vittorie a Foligno, Marsciano, Bastia e Orvieto – si legge nel comunicato – rappresentano un altro passo verso l’obiettivo di offrire il cambiamento a Palazzo Donini.

    I cittadini valutano le persone e anche in questo caso hanno apprezzato la qualità dei candidati schierati dal centrodestra – dice Prisco -. Poi ci sono gli esempi di buona amministrazione già dimostrati in molti altri Comuni, in primis a Perugia dove appena due settimane fa il sindaco Andrea Romizi è stato confermato al primo turno con un indice di gradimento del 60 per cento».

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Zorro 2020-07-23 19:20:34
    In genere ci sono due gatti un cane ed un cavallo agli eventi compresi il direttore di palazzo collicola ma.....
    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......