“Il più grande sogno”: al Cinéma Sala Pegasus incontro il regista Michele Vannucci che il protagonista del film Mirko Frezza

  • Letto 931
  • Sabato 28 gennaio alle ore 17:00, con il patrocinio del Comune di Spoleto, al Cinéma Sala Pegasus primo appuntamento con la rassegna “Incontri – il nuovo cinema italiano” che porterà nei prossimi mesi a Spoleto alcuni dei protagonisti della scena emergente della cinematografia contemporanea: si inizia con il film Il Più grande sogno opera prima di Michele Vannucci, vincitore del Premio Solinas Experimenta, presentato nella sezione “Orizzonti” della 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e insignito, così come gli altri titoli in rassegna, della qualifica film d’essai con attestazione di eccellenza.
    Presenti in sala per l’incontro con il pubblico della città sia il regista Michele Vannucci che il protagonista del film Mirko Frezza che saranno affiancati nel dibattito da Roberto Lazzerini, formatore ed esperto di cinema.
    Dopo essere transitato al Lido, dove l’accoglienza alla proiezione ufficiale è stata caldissima, con standing ovation e commozione, il film continua ora il suo viaggio nei cinema italiani e dopo Milano, Roma e Bologna, farà tappa sabato anche a Spoleto. 
    L’idea del film nasce nel 2012 quando, durante i provini del suo cortometraggio di diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia, il regista incontra Mirko Frezza: “Aveva quarant’anni e una vita di strada che cercava di lasciarsi alle spalle. Mi ha raccontato che era stato eletto presidente di quartiere, che aveva aperto un’associazione, che stava per nascere il suo terzo figlio. Davanti ai miei occhi si stava scrivendo una storia che riguardava anche me; ciò che cercava lui era ciò che cercavo anch’io: un’altra identità. L’ho frequentato per tre anni, mi sono messo in ascolto ed ho iniziato a scrivere un racconto ispirato alla sua storia. Questo è “Il più grande Sogno”.BANNER-DUE-MONDI

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....
    carlo 2021-06-11 16:28:35
    E poi mi vengono a parlare di "digitalizzazione"| Ma dove, se le strutture sono ancora quelle dei tempi di Marconi?
    Aurelio Fabiani 2021-06-09 12:59:23
    Di nuovo il Centro sinistra. Cioè la solitaminestra liberale e liberista che dietro la difesa dei diritti civili nasconde la.....
    Paolo Marchetti 2021-06-09 06:10:45
    Giovanni Falcinelli non è stato solo un maestro di musica. Giovanni Falcinelli è stato innanzitutto un grande educatore per generazioni.....
    Aurelio Fabiani Casa Rossa 2021-05-25 08:40:16
    Si delude chi si illude. Questo debito per la città è colpa anche di chi ha dato credito alle promesse.....