“Nessun territorio deve essere privato del suo ospedale”

  • Letto 354
  • Il comunicato stampa dell’ Associazione Culturale Casa Rossa e dell’Unione Sindacale di Base 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    LA GIUNTA DI ESTREMA DESTRA A GUIDA LEGHISTA DELLA REGIONE UMBRIA COLPISCE A MORTE L’OSPEDALE DI SPOLETO ELIMINANDO REPARTI FONDAMENTALI COME CHIRURGIA E PUNTO NASCITA E SERVIZI INDISPENSABILI COME IL PRONTO SOCCORSO PER TRASFORMARE IL SAN MATTEO IN OSPEDALE COVID.

    E’ una decisione scandalosa che si abbatte sull’unico ospedale operante nel cratere del terremoto.

    Le conseguenze saranno pesanti per tutta la popolazione e per i lavoratori della struttura sanitaria, costringendo chi avrà bisogno di visite o ricoveri a spostarsi su altri ospedali, nel nostro caso distanti più di 30 chilometri, per i malati, per i loro parenti, per chi lavora e anche per i costi, una bella mazzata.

    Infermieri  e medici saranno obbligati a trasferirsi o a riconvertirsi.

    E’ una scelta scellerata e ipocrita quella di scaricare sui territori più fragili della Regione gli effetti socialmente negativi della pandemia. In primavera si tentò con il territorio di Gubbio, poi toccò a Todi. Adesso è la volta di Spoleto.

    E’ inaccettabile, tutta la società regionale si deve fare carico dell’emergenza sanitaria e ogni ospedale deve avere il suo reparto covid, scaricare il problema su un territorio in difficoltà darà più consensi di quelli che si perdono ma è inaccettabile socialmente e in più fa crescere le differenze economiche e sociali già oggi assai evidenti.

    Noi non ci stiamo, Spoleto non ci sta, lo ha già dimostrato presidiando il Pronto soccorso e bloccando lo svincolo sud della Flaminia la sera di giovedì 22 ottobre.

    I cittadini indignati sono stufi del gioco delle parti, cioè di chi corresponsabile dice: “siamo tutti vittime”. Chi ha eletto la Tesei è stato complice, oggi può solo dire ho sbagliato, oppure tacere.

    BISOGNA CONTINUARE LA MOBILITAZIONE E FAR RIMANGIARE ALLA GIUNTA NERO PADANA IL PROVVEDIMENTO PRESO CONTRO LA NOSTRA CITTA’.

    Associazione culturale CASA ROSSA

    Unione Sindacale di Base

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Leo 2021-02-12 14:24:00
    State dimostrando voi consiglieri della lega che siete pari pari uguali a quelli del PD....il che non è un complimento.....
    Luca Filipponi 2021-02-07 12:57:20
    Tania Di Giorgio un direttore musicale ed una artista veramente unica e straordinaria
    Aurelio Fabiani 2021-02-07 09:20:39
    CANZONI CONTRO LA GUERRA - AL MILITE IGNOTO di Claudio Lolli Io lo so chi ti spinse a partire e.....
    Ufficiale: dall'8 al 21 febbraio misure di fascia rossa rafforzata in tutti i comuni della Provincia di Perugia e in sei della Provincia di Terni | Due Mondi News - HealthGlitz 2021-02-06 22:37:54
    […] Read original article here […]
    Daniele 2021-02-04 23:50:49
    Ennesima prova che questa Amministrazione e questo sindaco valgono 0. Fare proclami di successo? Qui a rimetterci sono solo le.....