Nasce l’Azienda agraria dell’Itas Valnerina

  • Letto 678
  • Sabato 14 dicembre, presso la palestra dell’Itas Valnerina, alla presenza di studenti, residenti, titolari di aziende agricole, rappresentanti di associazioni di categoria e amministratori locali si è tenuta la presentazione dell’Azienda Agraria nata all’interno dello stesso Istituto.
    A fare gli onori di casa e a tenere a battesimo la nuova azienda è stata la Prof.ssa Rosella tonti, dirigente dell’Itas Valnerina che si è impegnata in prima persona affinché questo ambizioso progetto andasse in porto.
    L’Azienda Agraria è stata fortemente voluta dalla stessa Dirigente Scolastica e dall’amministrazione comunale di Sant’Anatolia di Narco, che ha messo a disposizione per l’occasione numerosi terreni in suo possesso dislocati all’interno del territorio, in virtù di una stretta collaborazione tra enti. Altri terreni sono entrati in possesso dell’Azienda anche grazie alla volontà del Dott. Piero Napoleoni, il quale ha messo a disposizione a titolo gratuito le sue proprietà: si tratta di terreni posti in Loc.tà San Martino, situati vicino alla scuola e facilmente raggiungibili dagli stessi studenti.
    Come ha sottolineato il Sindaco Tullio Fibraroli “finalmente oggi si stanno gettando le basi di un nuovo processo di sviluppo che parte dal 2003 e che vede con la nascita dell’azienda una tappa intermedia di ulteriori progressi e conquiste. Lottare e battersi per far sì che la scuola possa rimanere nel proprio territorio e possa avere tutte le opportunità per crescere e svilupparsi, oltre a creare economia fa sì che interi luoghi non inizino quel lento processo di spopolamento che porta, inevitabilmente, all’abbandono e all’oblio.

    La scuola in un Comune come il nostro è, e deve rimanere, un punto fermo sul quale lavorare per far sì che da qui possano uscire nuove professionalità sempre più formate e attaccate al proprio luogo di appartenenza. Conoscere un territorio significa tutelarlo e preservarlo, come fa un bravo agricoltore quando costantemente si prende cura del proprio orto”.
    Dopo le parole del Sindaco Fibraroli la presentazione della nuova azienda viene lasciata alla Prof.ssa Gabriella Petesse, Dott. Agronomo che fattivamente ha seguito la parte amministrativa e tecnica della stessa azienda.
    La prof.ssa Petesse ha ribadito, infatti, l’importanza del protocollo stipulato con il Comune e ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’azienda come strumento operativo volto ad implementare le coltivazioni sperimentali a scopo didattico, formativo e produttivo sfruttando anche risorse di finanza agevolata.
    A conclusione dell’iniziativa sono state piantate, proprio davanti alla scuola, due piantine, una di nocciolo ed una di roverella, offerte dal vivaio Truffleland di Urbani con il quale l’Itas è già convenzionato da anni in progetti di alternanza di scuola-lavoro

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo neri 2020-09-26 12:07:47
    Ho una mezza idea che chi ha rubato la reliquia, non sapendo che farsene e visto il polverone sollevato, l'abbia.....
    Fabrizio 2020-09-20 13:05:13
    Considerando che la popolazione spoletina non ha ancora compreso se esiste una politica per la città da parte di questa.....
    Gianni 2020-09-09 02:36:29
    Se le impiegate fossero anche cortesi e educate verso il prossimo e le persone che reputano inferiori a loro (.....
    Tennis, si ferma in semifinale l'avventura di Ginevra Batti ai campionati italiani Under 11 | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica 2020-09-05 06:47:09
    […] di Re.Ber. “Vivere una favola”, cantava Vasco Rossi. Ginevra Batti, talentuosa tennista spoletina di soli 10 anni che gioca.....
    Claudio Balducci 2020-08-27 11:11:23
    Bene,almeno qualcuno prova a metterci la faccia.. Ci sono delle cose però che non rispondono alla realtà dei fatti, ed.....