Mozione sfiducia al sindaco, “Un gioco politico a scapito dell’interesse comune, una battaglia di poltrone che porta la città al massacro”

  • Letto 1341
  •  La nota firmata dai sei espulsi dalla Lega: Cretoni, Fagotto Fiorentini,  Flavoni, Militoni, Pompili e Zengoni

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Alla luce della presentazione della mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco da parte dei “dieci” consiglieri, non possiamo ulteriormente indugiare.
    In quest’ultimo periodo abbiamo mantenuto, sulla nostra vicenda, il silenzio. Un silenzio dettato dalla responsabilità e dal senso civico che da sempre ci hanno contraddistinto, diversamente da altri, nel partecipare con serietà all’amministrazione di questa città.
    Leggiamo con stupore il testo della mozione di sfiducia. Non si parla nè dei tanti risultati raggiunti nonostante questo difficile periodo, a cominciare dall’affermazione del principio di legalità e trasparenza che forse a qualcuno da fastidio, nè di quanto a breve sarà raggiunto proseguendo l’attività amministrativa.

    Il PRG parte Strutturale e
    Operativa pronto per essere approvato in primis, per continuare con la ricostruzione delle scuole e dei molti edifici pubblici per passare poi ai milioni di euro di contributi ricevuti per interventi che attendevano da anni di essere realizzati; risultati che in caso di sfiducia del Sindaco sarebbero ritardati o annullati. Non si tiene addirittura conto dell’emergenza causata dal Covid19: questo d’altronde ce lo potevamo aspettare.
    Quello che invece non ci potevamo aspettare, e che vorremmo stigmatizzare, è l’aver
    rinnegato il mandato datoci dai cittadini nel 2018. Leggiamo, ad esempio, le affermazioni dei “dieci” nei confronti del Polo scolastico di San Paolo dove addirittura il TAR ha dato pienamente ragione al Comune di Spoleto dicendo che le scuole (Dante
    Alighieri e Prato Fiorito) non andavano delocalizzate.
    A tutti è ormai chiaro che questo è un gioco politico a scapito dell’interesse comune, una battaglia di poltrone che porta la città, anche considerata la situazione pandemica,
    al massacro. Un gioco le cui regole sono state dettate da lontano e che vanno a scapito di Spoleto e degli spoletini.
    Beh, noi a questo gioco non ci stiamo e l’abbiamo dimostrato fino a pagarne personalmente il prezzo in termini politici.
    Accogliamo e rinnoviamo l’invito all’unità fatto dal nostro Vescovo, nell’omelia di San Ponziano, chiedendo di anteporre il bene comune alle guerre politiche.
    Noi, a differenza di quanto si legge nella mozione presentata, non facciamo alcun appello ma ricordiamo ai 7 ex-consiglieri di maggioranza che in questa azione, oltre a non considerare la fase storica in cui ci troviamo, stanno rinnegando il mandato datogli dai cittadini che, nella difesa dell’ospedale, nella ricostruzione post-sisma, nella
    sicurezza scolastica e nella ripartenza economica del territorio, trova oggi il suo più alto compimento.

    Sandro Cretoni
    Giampaolo Fagotto Fiorentini
    Francesco Flavoni
    David Militoni
    Debora Pompili
    Maria Rita Zengoni

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Leo 2021-02-12 14:24:00
    State dimostrando voi consiglieri della lega che siete pari pari uguali a quelli del PD....il che non è un complimento.....
    Luca Filipponi 2021-02-07 12:57:20
    Tania Di Giorgio un direttore musicale ed una artista veramente unica e straordinaria
    Aurelio Fabiani 2021-02-07 09:20:39
    CANZONI CONTRO LA GUERRA - AL MILITE IGNOTO di Claudio Lolli Io lo so chi ti spinse a partire e.....
    Ufficiale: dall'8 al 21 febbraio misure di fascia rossa rafforzata in tutti i comuni della Provincia di Perugia e in sei della Provincia di Terni | Due Mondi News - HealthGlitz 2021-02-06 22:37:54
    […] Read original article here […]
    Daniele 2021-02-04 23:50:49
    Ennesima prova che questa Amministrazione e questo sindaco valgono 0. Fare proclami di successo? Qui a rimetterci sono solo le.....