Mezz’ora dopo la chiusura: 60 anni di emozioni, 1958-2017, La città nel Festival, un Festival nella città ex Chiesa di Sant’Agata

  • Letto 1100
  • BANNER-DUE-MONDI“Mezz’ora dopo la chiusura”, l’evento a cura di Sistema Museo in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale e Teatro romano di Spoleto, vi aspetta venerdì 21 Luglio alle ore 19.00 con un appuntamento speciale che si terrà presso la Ex Chiesa di Sant’Agata, sede della mostra diffusa “1958-2017 La città nel Festival, un Festival nella città”, organizzata per festeggiare il sessantesimo anniversario del Festival di Spoleto.Merli_group_

    Gli ambienti di una delle più antiche chiese spoletine, scelta come luogo simbolo insieme all’annesso teatro romano della storia del Festival, fanno da cornice ad una video installazione che ripercorre i momenti più salienti della prima grande rassegna multidisciplinare di arte e spettacolo del Novecento.

    La serata prosegue con una degustazione di prodotti tipici della tradizione spoletina. L’evento vede la collaborazione del Con Spoleto – Consorzio Albergatori di Spoleto.

    Quota di partecipazione: visita guidata € 5,00 | apericena € 5,00. Il Museo per sottolineare l’importanza della 60° edizione del Festival di Spoleto offre in questa occasione l’ingresso gratuito ai partecipanti. È consigliata la prenotazione entro le 13.00 del venerdì scrivendo all’emailnews.spoletomusei@sistemamuseo.it o chiamando il numero 0743.46434.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....
    Sergio Granelli 2022-07-06 21:35:44
    Pero' dobbiamo essere onesti fino in fondo. Ricordiamoci anche della governatrice Lorenzetti e di tutti quelli che gli hanno consentito.....