Medicus: Premio Gentile da Foligno e la celebrazione della ‘Giornata Internazionale delle Persone Anziane’

  • Letto 246
  • Medicus: Premio Gentile da Foligno, in collaborazione con la prestigiosa Università di Urbino Carlo Bo, ha celebrato la ‘Giornata Internazionale delle Persone Anziane’ presso l’Aula Magna del Polo Scientifico Paolo Volponi ,con una lectio magistralis di Vittorio Sgarbi e la partecipazione di S.E. Monsignor Vincenzo Paglia, che presenta il suo ultimo libro “ L’età da inventare”.
    Il Dott. Moreno Finamonti, presidente dell’Associazione Culturale Sophia Umbria Marche organizzatrice della manifestazione, esprime grande soddisfazione per il prestigio riconosciuto all’evento e all’illustre concittadino folignate “principe dei medici” ed e’ intervenuto in qualità di moderatore durante la presentazione dell’ultimo libro di monsignor paglia:”l’eta’ da inventare”.

    Il Premio Gentile da Foligno, ideato per premiare i personaggi illustri che con la loro opera hanno saputo valorizzare il fenomeno della “vecchiaia” ed in qualche modo avvicinato le due generazioni a confronto, è stato consegnato il 23 ottobre scorso presso l’auditorium S. Domenico di Foligno, al Presidente dell’Ordine Nazionale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri d’Italia Dott. Filippo Anelli , in onore ai medici e sanitari morti in prima linea per la lotta al covid (Gentile da Foligno morì di peste nel 1348 per curare i perugini), il 21 maggio scorso presso la suggestiva Corte di Palazzo dei Trinci, a Piero Angela, recentemente scomparso, per la sua opera di divulgazione scientifica, a Lino Banfi, “il nonno d’Italia” , per aver valorizzato la figura dell’anziano attraverso il cinema e la televisione, al Cavalier Carlo Colaiacovo, che ha raccontato, agli studenti umbri, la sua bellissima storia fatta di successi a livello internazionale e a S.E. Monsignor Vincenzo Paglia, presidente della commissione per la riforma socio-sanitaria delle persone anziane, che ha ricevuto il premio Gentile da Foligno direttamente dalle mani di Vittorio Sgarbi, in onore al suo costante impegno a tutela degli anziani. lo stesso Vincenzo Paglia ha ricambiato il critico d’arte consegnando il premio Gentile Da Foligno a quest’ultimo, per aver valorizzato la vecchiaia attraverso l’arte con la maestria che lo contraddistingue, in occasione appunto della celebrazione della giornata internazionale dell’anziano.
    Anche ad Urbino si è parlato del fenomeno più importante che sta avvenendo nella società odierna: l’invecchiamento, argomento di grande interesse anche di Papa Francesco che per due mesi ha parlato in modo incisivo degli anziani , realizzando una vera e propria “de senectute odierna” per alcuni è un rassegnato passaggio verso anni di decadimento fisico, inoperosità forzata e solitudine. Per altri, una lontana minaccia da sfuggire con l’aiuto di pratiche estetiche, salutistiche ed attività appaganti, comunque la si viva, la vecchiaia spesso fa paura o porta con sé la malinconia del tramonto.
    Eppure e’ diventata un tempo importante dell’esistenza, ben più lungo di quanto era fino a pochi decenni fa e si presenta, in mancanza di modelli, come un’età tutta da inventare.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Michele Zicavo 2022-11-30 10:07:50
    Ringrazio tutta la Redazione per l'attenzione e la sensibilità dimostrata nei confronti di questi meravigliosi ragazzi e del progetto "Calcio.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-28 21:38:55
    Ben arrivati. Il treno della protesta è partito 55 giorni fa. Comunque vediamo che volete fare.
    Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
    INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
    Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
    Hanno anche il coraggio di parlare!