Mario Draghi: “Tobagi, modello di giornalismo ancora attuale”

  • Letto 308
  • Il messaggio del Presidente del Consiglio per la cerimonia conclusiva della XVI edizione del Corso propedeutico di giornalismo.  Riconoscimenti agli alunni in ricordo di Walter Tobagi e Dante Ciliani, i giornali realizzati con le scuole distribuiti gratuitamente nelle edicole della città

    Credo che, come modello di giornalismo, quello di Tobagi sia ancora oggi attuale, soprattutto in un’epoca in cui non sempre è facile distinguere le notizie vere da quelle false, il commento dall’esposizione dei fatti”. Con questo messaggio del Presidente del Consiglio Mario Draghi (nella foto in evidenza di www.governo.it) inviato alle ragazze e ai ragazzi partecipanti, si è conclusa venerdì 28 maggio 2021 la XVI edizione del Corso propedeutico di giornalismo “Walter Tobagi”. La cerimonia finale dell’iniziativa, che si è svolta durante l’anno scolastico in modalità di didattica a distanza, ha preso il via con i saluti istituzionali ed il ricordo di Walter Tobagi, giornalista di origini spoletine ucciso da un commando terroristico il 28 maggio 1980.

    Alla cerimonia finale online, trasmessa anche in streaming nel canale YouTube del Comune di Spoleto (https://bit.ly/34rOipI) si sono susseguiti gli interventi del Commissario Straordinario, Tiziana Tombesi, del presidente uscente dell’Associazione Amici di Spoleto onlus Dario Pompili, della nuova presidente dell’Associazione Amici di Spoleto onlus Candia Marcucci e del vice presidente Camillo Corsetti Antonini che si è fatto tramite del messaggio inviato da Mario Draghi, del presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, Roberto Conticelli e della vice presidente Maria Pia Fanciulli, della dirigente dell’istituto alberghiero “De Carolis”, Roberta Galassi, del dirigente scolastico dei licei di Spoleto “Sansi-Leonardi-Volta”, Mauro Pescetelli, e di Moreno Marionni, rappresentante della Valle Umbra Servizi s.p.a. con la quale si è tenuto anche quest’anno un progetto specifico dedicato alla comunicazione aziendale.

    Al termine della cerimonia sono stati presentati i lavori dei ragazzi, i giornali ed uno Speciale TG SPOLETO, realizzati dalle due scuole partecipanti, Istituto Alberghiero “De Carolis” e Liceo Scientifico dell’Istituto di Istruzione superiore “Sansi-Leonardi-Volta”. Infine sono stati attribuiti ai circa centocinquanta alunni partecipanti gli attestati, i certificati di premiazione e le menzioni di merito:

    PREMIO WALTER TOBAGI: MARTINA PAZZOGNA – III A Liceo Scientifico Istituto di Istruzione Superiore “Sansi Leonardi Volta”

    Motivazione: “Per il particolare interesse dei suoi elaborati e per l’impegno profuso nell’attività del Corso”

    PREMIO DANTE CILIANI: ARIANNA LOPES, SALVATORE BENVEGNA, MANILA ROSSI, GIUSEPPE RADICCHIO – IV B ENO Istituto Alberghiero “De Carolis” per l’articolo “SIAMO TRA I PRIMI AL MONDO PER LA PINSA ROMANA”

    Motivazione: “Per l’originalità del loro elaborato e per l’impegno profuso nell’attività del Corso”.

    Menzioni di merito Liceo Scientifico Istituto di Istruzione Superiore “Sansi Leonardi Volta”

    JAN CARLO JACOPO ALLEVA – III A

    ROSA MARIA BARTOLONI – III B

    DANIELE BELLOMO – III B

    LORENZO TOLOMEI – III B

    LUCA SALVATORELLI – III D

    GIACOMO BELLOMO – III E

    Menzioni di merito per la prima annualità Istituto Alberghiero “De Carolis”:

    BENEDETTA BIZZAGLIA, SIMONE VALENTINI, DANIELE ROTOLONI – IV B ENO per l’articolo “NON CADIAMO NELLA RETE”

    GABRIELE CONSON, RICCARDO MUNAFÒ, MARCO SOTTILE – IV B ENO per l’articolo CENTOVENTIQUATTRO RAGAZZI ALLA CONQUISTA D’EUROPA

    Menzioni di merito per la seconda annualità Istituto Alberghiero “De Carolis”:

    SAMUELE MIRAGGIO – V B ENO

    MARTINA BASILI – V A ACCOGLIENZA

    SERENA MARTELLINI – IV B ACCOGLIENZA

    ALESSANDRO MANTOVANI – V E ENO

    I giornali realizzati dai ragazzi sono distribuiti gratuitamente nelle edicole del centro della città di Spoleto come inserti del nuomero “Speciale Giovani” del bollettino dell’Associazione Amici di Spoleto onlus “Notizie da Spoleto”.

    La XVI edizione del Corso propedeutico di giornalismo Walter Tobagi, organizzata dall’Associazione Amici di Spoleto onlus in collaborazione con il Comune di Spoleto, per ricordare la figura del giornalista del Corriere della Sera Walter Tobagi, nato nella frazione di San Brizio di Spoleto e ucciso a Milano da un commando terroristico il 28 maggio 1980, ha preso il via in modalità online il 6 novembre 2020 con una conferenza del giornalista Pietro Del Re, inviato agli esteri de La Repubblica.

    L’iniziativa si è svolta nel corso dell’anno scolastico in modalità di didattica a distanza con cinque classi coinvolte dell’Istituto Alberghiero “De Carolis” con le insegnanti Emanuela Valentini Albanelli, Maria Luisa Quarsiti, Beatrice Emili e Simona Del Bello e quattro classi del Polo Liceale “Sansi-Leonardi-Volta” con le insegnanti Laura Lotti, Cinzia Nardoni, Tiziana Santoni e Luigina Renzi attraverso la formula dei PCTO ((Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento), referente la professoressa Paola Salvatori. All’interno di questo particolare ambito i ragazzi hanno elaborato una pubblicazione giornalistica dedicata ai progetti della Vus spa sotto la supervisione del tutor Moreno Marionni e del direttore Walter Rossi. Il Corso “Tobagi” vede anche la collaborazione dell’Associazione Stampa Umbra, con Unione Stampa Periodica Italiana e con l’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria, il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione “Francesca, Valentina e Luigi Antonini e di Intesa Sanpaolo. Si avvale poi della collaborazione della Diocesi di Spoleto-Norcia: ragazzi della seconda annualità hanno assistito ad una lezione sul giornalismo radiofonico tenuta dal capo ufficio stampa della Diocesi, Francesco Carlini. Grazie alla sede Rai di Perugia, quindi, i ragazzio hanno usufruito del supporto a distanza dei giornalisti del Tg3 regionale Rai per realizzare il consueto TG Spoleto coordinato dalla giornalista Antonella Marietti con il supporto tecnico di Alessandro Pratelli ed Enrico Carletti. Inoltre, hanno seguito un seminario sul giornalismo online realizzato in collaborazione con USPI (Unione Stampa Periodica Italiana) tenuto da Sara Cipriani (vice segretario generale Uspi e direttore Tuttoggi.info). Il Corso, coordinato da Antonella Manni con Antonella Proietti del Comune di Spoleto, insieme a Davide Fabrizi dell’ufficio stampa del Comune di Spoleto, che ha tenuto una lezione sulla comunicazione istituzionale, per la prima annualità ha compreso incontri con giornalisti professionisti di testate nazionali e regionali: oltre a Pietro Del Re, con Riccardo Regi (direttore VivoUmbria.it e già vicedirettore del Corriere dell’Umbria), Sabrina Busiri Vici (Corriere dell’Umbria), Fabio Luccioli (direttore Radio Gente Umbra), Italo Carmignani (caporedattore de Il Messaggero Umbria), Filippo Casciola (corrispondente Agenzia Ansa), Massimo Sbardella (Gruppo ed. L’Espresso e Tuttoggi.info) e Francesco de Augustinis che ha presentato il suo docu-film “Deforestazione made in Italy”, i quali si ringraziano per la gratuita collaborazione unitamente a Sara Cipriani e ad Antonella Marietti.


    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....
    carlo 2021-06-11 16:28:35
    E poi mi vengono a parlare di "digitalizzazione"| Ma dove, se le strutture sono ancora quelle dei tempi di Marconi?
    Aurelio Fabiani 2021-06-09 12:59:23
    Di nuovo il Centro sinistra. Cioè la solitaminestra liberale e liberista che dietro la difesa dei diritti civili nasconde la.....
    Paolo Marchetti 2021-06-09 06:10:45
    Giovanni Falcinelli non è stato solo un maestro di musica. Giovanni Falcinelli è stato innanzitutto un grande educatore per generazioni.....
    Aurelio Fabiani Casa Rossa 2021-05-25 08:40:16
    Si delude chi si illude. Questo debito per la città è colpa anche di chi ha dato credito alle promesse.....