Manutenzioni sui maggiori corsi d’acqua del territorio del Consorzio della Bonificazione Umbra

interventi raggruppati in tre progetti che riguarderanno tutto il bacino del comprensorio idraulico Topino-Marroggia

Sono già in avanzata fase di progettazione le opere di manutenzione sui maggiori corsi d’acqua del territorio gestito dal Consorzio della Bonificazione Umbra.
Grazie ai due milioni di euro messi a disposizione dalla Regione dell’Umbra per tutto il territorio regionale – affermano da Palazzo Sansi, sede del Consorzio – sarà possibile intervenire in maniera importante su gran parte del reticolo idraulico classificato di terza categoria, ovverosia su quei fiumi e torrenti che rappresentano l’asse portante del sistema idraulico della Valle Umbra.

Stiamo completando la redazione di questo importante e strategico “Piano degli interventi per il ripristino dell’officiosità idraulica del reticolo idrografico di competenza regionale nel Comprensorio di Bonifica Topino- Marroggia – anno 2019”, per un importo complessivo di € 530.000,00.

Nella redazione dei tre interventi, programmati in funzione dei bacini idraulici e della connessione fra i vari corsi d’acqua, tutti classificati di 3° categoria, dice il Direttore Candia Marcucci, abbiamo tenuto conto delle indicazioni della Regione e delle segnalazioni pervenute al nostro Ente dalle amministrazioni comunali e da aziende e cittadini.

Le progettazioni, hanno anche tenuto conto delle interferenza dei corsi d’acqua con le aree di pericolosità idraulica recepite dagli strumenti urbanistici vigenti, afferma il Presidente del Consorzio Giuliano Nalli, prevedendo anche la manutenzione delle casse di laminazione realizzate da Bonifica Umbra.

Gli interventi sono stati raggruppati in tre progetti che riguarderanno tutto il bacino del comprensorio idraulico Topino-Marroggia. Un’opera riguarderà il fiume Topino e suoi affluenti in destra idraulica torrente, Chiona ed Ose, per un importo di € 115.000,00, e verrà realizzato nei Comuni di Bettona, Cannara, Spello, Foligno, Valtopina, Nocera Umbra e Bevagna; un altro progetto verrà realizzato sull’asta Teverone-Timia e affluenti, Fiumicella dei Prati, Fosso Malcompare e Alveo di Montefalco, per € 214.500,00, e riguarderà i Comuni Bevagna, Montefalco, Foligno e Trevi.

Con il terzo progetto in cantiere si interverrà sulle aste Marroggia–Tatarena e affluenti, Ruicciano, Cocugno, Spina, Cortaccione, Tessino, Fossato Gallo e Alveo di San Lorenzo, per € 200.796,44, e riguarderà i Comuni di Montefalco, Foligno, Trevi, Castel Ritaldi, Spoleto e Campello sul Clitunno.

Gli interventi per l’intero importo di 530.000,00, aggiunge il Direttore Candia Marcucci, verranno tutti completati entro il prossimo mese di ottobre.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Vabo 2019-04-19 22:51:22
Grande contributo e analisi politica, complimenti! Magari, quando trovate due minuti o qualcosa di rilevante da dichiarare,fate un cenno anche.....
Cosmo Giacomo Sallustio Salvemini 2019-04-12 15:19:43
Carissimo Luca, anche a nome del Consiglio Direttivo del Movimento Gaetano Salvemini e dell'Unione Italiana Associazioni Culturali, formulo vivissimi auguri.....
Cosmo Giacomo Sallustio Salvemini 2019-04-12 12:33:07
Caro Luca, ho il piacere di informarti che è imminente la pubblicazione del mio libro "Epuloni e Lazzari" (Analisi storica.....
Guest lecturer "Photography and writing: a dialectic" - Greta Lorimer Photography 2019-04-10 17:18:04
[…] https://www.duemondinews.com/spoleto-una-lezione-di-fotografia-narrativa-con-greta-lorimer/  […]
R.A. 2019-04-07 21:41:58
La sinistra invece di infamare il m5s si dia da fare x lavorare insieme alla colacem x nn perdere posti.....