Manutenzione e conservazione degli alberi di Spoleto: al via il trattamento per 160 platani

L’assessore Zengoni: ”L’obiettivo è garantire la salute delle piante attraverso un monitoraggio costante e interventi tempestivi”

Manutenzione e conservazione degli alberi: sarà un intervento su vasta scala quello che l’assessorato all’ambiente ha previsto per garantire il decoro del verde urbano. Saranno infatti 160 i platani presenti nei giardini che saranno oggetto del trattamento endo-terapico. L’intervento riguarderà i viali alberati cittadini, in particolare i giardini di viale Matteotti, via Loreto, via Cacciatori delle Alpi (foto), via della Repubblica e San Brizio.

L’obiettivo è quello di ridurre la presenza di insetti e funghi presenti nelle piante, per evitare che questi condizionino negativamente non solo l’estetica, ma anche e soprattutto la salute e la vita stessa degli alberi.   

Per poter effettuare questa specifica tipologia di interventi – ha spiegato l’assessore all’ambiente Maria Rita Zengonigli uffici hanno lavorato affinché, nell’ambito della gara per le manutenzione del verde, fosse possibile prevedere i trattamenti endoterapici tra i criteri dell’offerta tecnica migliorativa. Questo perché riteniamo indispensabile far sì che la salute delle alberature del nostro territorio sia costantemente monitorata e,  quando necessario, sia possibile intervenire tempestivamente e con modalità rispetto dell’ambiente in cui ci muoviamo”.

Per i trattamenti verrà utilizzato il metodo per assorbimento, che prevede l’applicazione di iniettori sul tronco e il posizionamento di un contenitore più in alto, una sorta di “flebo” che permette di distribuite il prodotto fitosanitario in tutto l’albero senza dispersioni nell’ambiente circostante. Questo permetterà all’albero di nutrirsi, evitando la necrosi e la precoce caduta delle foglie.

I vantaggi dell’endoterapia sono numerosi, perché permette una distribuzione omogenea delle sostanze attive ed una azione prolungata nel tempo, grazie alla permanenza delle sostanze attive nella linfa. Non solo. Questa tecnica ha un minore impatto ambientale, garantisce la massima sicurezza per le persone e gli animali durante i trattamenti. 

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Aurelio Fabiani 2021-04-29 20:27:17
NON È COL QUALUNQUISMO CHE SI SALVA L'OSPEDALE DI SPOLETO E LA SANITÀ PUBBLICA. Col qualunquismo si riciclano solo i.....
Andreas Müller 2021-04-26 21:27:06
Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!
carlo 2021-04-10 17:38:23
Me sta bene tutto, ma tocca esse 'mbriachi o camminare con la testa tra le nuvole. meglio che se ne.....
Le ceneri di Gramsci 2021-04-05 14:08:06
La lettura del comunicato del PD rappresenta, per chi fosse un vecchio simpatizzante, un vero insulto alla tradizione di un.....
Zorro 2021-04-03 10:46:44
Questi sono i cosiddetti civici volontari...o meglio i dott.vinavil....che vergogna solidarietà al dott marco trippetti!