L’Unione Sindacale di Base in presidio a Spoleto contro guerra e carovita

  • Letto 315
  • 3 settembre ore 17,30 presso i giardini di via 3 settembre, antistanti al Centro Operativo SNAM

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    La USB Umbria il 3 ottobre, in occasione della giornata di lotta internazionale di lotta promossa dalla Federazione Sindacale Mondiale contro le guerre, le speculazioni e per la difesa dei lavoratori e dei ceti popolari, organizza un presidio a Spoleto alle 17,30 presso i giardini di via 3 settembre, antistanti al Centro Operativo SNAM.
    Con tale forma di protesta intendiamo dare un segnale di forte opposizione alla progressiva perdita del potere d’acquisto di gran parte della popolazione e all’aumento delle disuguaglianze, dovuti alla speculazione finanziaria sulle fonti energetiche e alle sanzioni contro la Russia che stanno danneggiando anche i cittadini dei paesi che le hanno imposte, senza influire sulla risoluzione del conflitto che, anzi, si sta pericolosamente intensificando.

    Nelle varie manifestazioni del 3 ottobre si vuole ribadire che “NON PAGHEREMO LE CRISI DEI CAPITALISTI E I COSTI DELLE LORO GUERRE !” . Le misure governative messe in campo sono ininfluenti se non fallimentari: oltre alle bollette tutti i beni di prima necessità stanno aumentando giorno dopo giorno con un vertiginoso aumento dell’inflazione, senza aver attivato tutele per stipendi e pensioni. Addirittura, in maniera vergognosa, si sta continuando ad applicare l’indice IPCA, per misurare l’inflazione ed utile ad adeguare (molto parzialmente) le retribuzioni, che non contempla affatto l’aumento dei beni energetici importati!
    Pertanto, la USB rivendica:
    – aumento immediato per salari, pensioni, reddito di cittadinanza e adeguamento automatico degli stessi al “reale” aumento del costo della vita;
    – salario minimo di 12 euro l’ora per i milioni di lavoratrici e lavoratori poveri;
    – recupero della totalità degli extraprofitti delle compagnie energetiche e rimborso ai cittadini che hanno subito un vero e proprio furto;À
    – blocco dei prezzi di luce, gas e beni di prima necessità;
    – uscita dalle fonti fossili con un grande piano d’investimenti sulle energie rinnovabili.
    Infine, nella stessa giornata delle manifestazioni, USB nazionale presenterà alla Procura di Roma una denuncia contro le speculazioni delle aziende del settore energia ai danni della collettività.
    p/USB Umbria – Ettore Magrini

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    cesare 2023-02-03 18:39:20
    Buonasera, scusate ma avete qualche notizia sul perchè dal 6 Marzo 2023, il freccia bianca N.8252 da Roma a Ravenna.....
    Aurelio Fabiani 2023-02-02 12:17:26
    COMMENTO ALL' ULTIMO COMUNICATO PD Vuoto pneumatico. È l' unico titolo possibile a commento di questo secondo intervento del PD......
    Aurelio Fabiani 2023-01-28 11:29:13
    De Luca ok! Ma a Spoleto fanno un altro mestiere .STAVOLTA VE LO DICIAMO DIRETTAMENTE. Solo i fatti dicono chi.....
    Aurelio Fabiani 2023-01-20 22:16:38
    Un comunicato demenziale, di un campanilismo dell'immagine miope di chi vede uffici là dove noi vediamo servizi per i cittadini......
    Casa Rossa Spoleto 2023-01-08 09:27:58
    La parte che svolge Grifoni non ci piace. Un comunicato vuoto di obiettivi, con qualche "anatema", volto a sottrarre alla.....