Lo spoletino Ivan Zaytsev torna in Umbria: vestirà la maglia della Sir Safety Perugia

  • Letto 2766
  • La notizia era nell’aria da diversi giorni ma l’ufficialità è arrivata solo nella tarda serata di ieri: Ivan Zaytsev è un Zaytsev_Ivan-1giocatore della Sir Safety Conad Perugia.

    Ivan Zaytsev, figlio dell’indimenticabile Vjačeslav Alekseevič Zajcev, palleggiatore russo in forza alla Olio Venturi tra il 1987 ed il 1989, è nato a Spoleto il 2 ottobre 1988. Lo “zar” o “Ivan il terribile” come lo chiamano i suoi tifosi, ha iniziato a muovere i primi passi sul parquet nelle giovanili dell’allora Rpa Perugia, dove dopo essere stato aggregato alla formazione dei grandi ha esordito in serie A1 nella stagione 2004/2005.  Dopo l’esperienza perugina ha vestito le maglie di Roma Volley dove ha vinto la Coppa Italia di Serie A2 2009/2010, Top Latina, Lube Macerata con la quale ha vinto uno scudetto  (2013/14) ed una Supercoppa Italiana (2012), Dinamo Mosca con cui ha vinto la Coppa CEV 2014/2015 e Al-Arabi Sports Club formazione del Quatar con la quale ha partecipato alla Coppa dell’Emiro.BANNER-DUE-MONDIIn nazionale a partire dal suo esordio nel 2008 Ivan Zaytsev è sceso in campo 113 volte conquistando un bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2015, due argenti ed un bronzo ai campionati europei, due bronzi alla Word League, unZaytsev_Ivan-2 argento alla Coppa del Mondo di Giappone 2015, un bronzo alla Grand Champions Cup ed una medaglia d’oro ai Giochi del mediterraneo del 2009.

    “Sono felicissimo di tornare in Italia, – ha dichiarato Zaytsev all’Ufficio stampa della Sir Perugia – di tornare in Umbria, di tornare in quel palazzetto. Non sono un tipo che crede nel destino, ma ho esordito in serie A1 al PalaEvangelisti, ho vinto lo scudetto al PalaEvangelisti ed ora torno a giocare al PalaEvangelisti! Avevo bisogno di sentire interesse, di un presidente caldo, di una società motivante, del calore della gente. E l’entusiasmo che si è creato a Perugia è bellissimo. Per questo sono davvero molto motivato per dare il 300% di me stesso nel mio vecchio/nuovo ruolo di schiacciatore ricevitore”

    Senza dubbio, quando non giocherà la Monini Marconi Spoleto appena promossa in A2, gli spoletini amanti della pallavolo faranno il tifo per il loro concittadino Ivan lo “Zar”.

    F.G.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2020-10-29 09:13:13
    SENZA VERGOGNA. La Destra si "intorcina" tra facce impresentabili e ipocrisie sconfinate. I due signori rappresentanti dell'estrema Destra umbra che.....
    Paolo 2020-10-25 10:49:21
    Non dimentichiamoci che oltre la casa di reclusione ci sono 2 stabilimenti a rischio e cioè lo Stabilimento Militare dove.....
    Viscos 2020-10-23 19:02:40
    .. RASSICURAZIONI se è vero che hanno messo una tenda... E questo è un affronto alla Città.. Oltre che della.....
    Tiziana Santoni 2020-10-23 00:18:50
    I presenti alla protesta hanno giustamente e calorosamente invitato i complici del furto operato ai danni della città di Spoleto.....
    Aurelio Fabiani 2020-10-22 23:42:02
    Alcuni dei presenti citati dall'articolo saranno venuti a controllare la protesta o a metterci il cappello. I cittadini indignati erano.....