Lavori in corso ai campi sportivi di San Nicolò

  • Letto 679
  • Iniziati il 5 ottobre si concluderanno entro febbraio 2023. In corso l’intervento per la copertura del primo campo con erba sintetica. Le parole del sindaco Sisti e del vice Lisci

    Proseguono i lavori di riqualificazione dei campi sportivi di San Nicolò, dove è previsto anche l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’adeguamento sismico.

    L’area sportiva tra via Lorenzo Betti e via Pietro Falchi è oggetto infatti di un intervento di manutenzione straordinaria, resa possibile grazie al finanziamento di € 100.000,00 della Regione Umbria, ottenuto dal Comune di Spoleto, che ha co-finanziato i lavori con altri € 45.000,00, attraverso il bando regionale per il completamento del Programma annuale per l’impiantistica sportiva 2022.

    In queste prime settimane gli interventi, iniziati il 5 ottobre scorso e la cui conclusione è prevista per febbraio 2023, stanno interessando il primo dei due campi sportivi dove è in corso l’impostazione per la posa in opera della copertura in erba sintetica e la conseguente realizzazione di uno spazio di allenamento e formazione.

    Successivamente la ditta COSTRUZIONI CAMPANA S.R.L., che sta effettuando i lavori, programmerà la sistemazione delle recinzioni (è previsto l’utilizzo di reti di protezione verticali per evitare pericoli nelle aree esterne) e dell’impianto di irrigazione nel campo attualmente utilizzato per il rugby (realizzazione di un impianto automatico con 13 irrigatori).

    La riqualificazione degli impianti sportivi è uno degli obiettivi che ci siamo dati per permettere ai nostri giovani di praticare sport in ambienti e luoghi adeguati, anche sotto l’aspetto della sicurezza – ha spiegato il sindaco Andrea SistiQuesto intervento rientra in un programma più ampio che interesserà tutte le strutture sportive del territorio che necessitano di lavori di sistemazione, un piano che intendiamo portare a compimento entro il 2026”.

    L’ultimo intervento, prima della chiusura dei lavori, riguarderà sia l’adeguamento sismico del locale dove si trova la centrale termica, sia l’abbattimento delle barriere architettoniche a ridosso degli spogliatoi per il miglioramento dell’accesso al campo in terra battuta, dove attualmente sono presenti delle scale in muratura.

    Il progetto risponde all’esigenza di riqualificare un’area sportiva storica per la città, creando uno spazio polivalente, fruibile dai ragazzi e dalle ragazze che praticano il calcio ed il rugby, garantendo una maggiore sicurezza e accessibilità degli spaziha aggiunto il vicesindaco Stefano Lisci, con delega allo sport – I lavori stanno andando avanti come da programma, quindi riteniamo di poter restituire agli sportivi i campi riqualificati entro febbraio del prossimo anno”. 

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
    La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
    Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
    Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
    Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
    Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....