La Caritas diocesana di Spoleto-Norcia lancia il progetto adozioni a distanza a favore dei bambini congolesi accolti dalle Suore della Sacra Famiglia

  • Letto 426
  • Don Edoardo Rossi: “L’impegno di tutti sarà un raggio di sole per le nuove generazioni della Repubblica Democratica del Congo”

    La Caritas diocesana di Spoleto-Norcia, in collaborazione con l’Istituto Suore Sacra Famiglia di Spoleto, promuove un progetto finalizzato al sostegno dei bambini della Repubblica Democratica del Congo, Paese dove le “figlie” del beato Pietro Bonilli svolgono una preziosa azione pastorale, sociale ed educativa.

    Le parole del direttore della Caritas. «Nel corso degli anni la Caritas – afferma don Edoardo Rossi – ha coordinato vari progetti di adozioni a distanza, in diverse aree del mondo, ai quali in tanti hanno partecipato con generosità. E penso, su tutte, al Brasile e alla Georgia. Questa bella tradizione di carità – che ha coinvolto famiglie e parrocchie, realtà associative e imprenditoriali – deve proseguire, perché siamo convinti che “solo con uno sguardo trasformato dalla carità i poveri sono riconosciuti e apprezzati nella loro immensa dignità” (Papa Francesco, Fratelli tutti, 187). Lanciamo allora le adozioni a distanza per i bambini di Butembo e Magheria ai quali le Suore della Sacra Famiglia garantiscono istruzione, cibo e assistenza medica. L’impegno di tutti – conclude don Rossi – sarà un raggio di sole per le nuove generazioni della Repubblica Democratica del Congo, Paese alle prese con una instabilità sociale e politica che sta procurando una miseria incredibile. Le Suore ci dicono che i morti non si contano più, le famiglie sono lacerate, tanti bambini abbandonati e molti orfani».

    La quota annua di adozione di un bambino è di 120,00 euro (10 euro al mese): assicureremo la possibilità di frequentare la scuola per tutto l’anno; garantiremo almeno un pasto al giorno; forniremo materiale scolastico; sosterremo il bambino anche dal punto di vista sanitario. La modalità di pagamento individuata per sostenere questo progetto è il Bonifico bancario a favore della Caritas diocesana: quest’ultima, poi, provvederà ad inoltrare gli aiuti alle Suore della Sacra Famiglia. Per avere maggiori info contattare: 0743 220485, oppure scrivere a caritas@spoletonorcia.it.

    I frutti della raccolta di Quaresima sempre a favore dei bambini del Congo. Alla missione delle Suore della Sacra Famiglia nella Repubblica Democratica del Congo la Caritas aveva dedicato la Quaresima di carità 2021, con una colletta straordinaria nelle parrocchie il 21 marzo. «Abbiamo raccolto – comunica don Edoardo Rossi – 18.345,14 euro, che abbiamo girato alle Suore. Ringrazio tutti per la generosità mostrata ancora una volta alle iniziative della Caritas».

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Caterina 2021-07-25 00:18:57
    E le scuole???? Non ne parliamo affatto?????
    aurelio fabiani 2021-07-14 21:01:29
    Il qualunquismi avanza, le idee muoiono. Italia morta.
    Carlo neri 2021-07-12 18:31:34
    Assurdo! Così si incentivano gli atti vandalici e di inciviltà.....a questo punto siamo arrivati.....forse è il fondo, ma stiamo anche.....
    carlo 2021-06-16 11:54:36
    Come solito, Lucidi, essendo ignorante, cioè non conoscendo i fatti, ma solo le chiacchiere, scrive del nulla.
    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....