Il Partito Democratico di Spoleto solidale con gli albergatori

  • Letto 373
  • “Rischiamo il turismo mordi e fuggi in una economia piegata da terremoto e pandemia”

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Il Partito Democratico di Spoleto è solidale con gli albergatori della città che attraverso il Con Spoleto hanno evidenziato lo sconcerto per la decisione della Commissaria Tiziana Tombesi di aumentare le aliquote dell’Imu del 7 per cento e la tassa di soggiorno fino a 5 euro a persona per notte. Una decisione “inevitabile” verrebbe da dire se, come dovere di un Commissario, c’è quello di riportare in equilibrio un bilancio che registra un buco di oltre un milione di euro. Una situazione evitabile se la politica avesse fatto il suo dovere di controllo della spesa pubblica e una battaglia perché i Comuni non debbano rispettare i parametri di equilibrio di bilancio a fronte del terremoto del 2016 che ha messo in ginocchio l’economia locale e in particolare il comparto del turismo e la pandemia da Covid 19. La politica ha tra i suoi doveri quello di risolvere i problemi non di crearli. Il buco nel bilancio era noto. Il Partito Democratico, consapevole che il Commissario avrebbe legittimamente agito come sta facendo, astenendosi in fase di approvazione del bilancio stesso ha cercato di dare la possibilità all’amministrazione comunale di trovare soluzioni per evitare aumenti in primis a Imu e tassa di soggiorno.



    L’incapacità di prendere decisioni in maniera rapida ed efficace hanno poi inevitabilmente comportato la sfiducia all’amministrazione comunale.

    Va però sottolineato che non è bloccando le assunzioni che si risolvono le criticità. Anzi, avere una pubblica amministrazione efficiente e capace di dare risposte rapide alle esigenze della cittadinanza è la chiave di volta per superare molti ostacoli. E’ sotto gli occhi di tutti (gli associati del Con Spoleto ben lo sanno) come in Comune è proprio il settore commercio tra quelli in pesante carenza di personale con tutte le conseguenze che questo comporta per i cittadini-utenti.

    Resta il fatto che l’aumento della tassa di soggiorno in una città a vocazione Turistica come Spoleto è deleterio. Andrebbe incentivato il turista a venire a Spoleto proprio con una azione contraria, altrimenti rischiamo il turismo mordi e fuggi.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2021-08-22 07:48:48
    Eccheporc...me lo dici il giorno dopo?
    Eugenia Serafini 2021-08-18 10:00:46
    Non mi è chiaro il rapporto Festival di Spoketo 2021 e Premio Nobel . Eugenia Serafini
    Aurelio Fabiani 2021-08-14 20:44:53
    Zitti! E verognateve!
    Giovanni Cameli 2021-08-09 17:04:50
    Complimenti vivissimi per l'incarico ricevuto. Mi ricordo di te quando eri allievo del "Capitano" ai tempi del collegio; eri molto.....
    giorgio proietti 2021-08-02 11:46:07
    perchè parlare a vanvera sapete come sono successe le cose?