Il Comune ha assegnato oltre 40 ettari di uliveti, vigneti e terreni seminativi

L’assessora Manuela Albertella:“Lavoriamo per riqualificare. Dati in gestione terreni altrimenti incolti”

È stata aggiudicata la gara per l’affitto di alcuni terreni agricoli di proprietà comunale. L’avviso, pubblicato lo scorso 22 giugno, faceva riferimento a vigneti, uliveti e terreni seminativi, tutti nel comune di Giano dell’Umbria e facenti parte dell’Azienda Agraria San Felice, per un totale di oltre quaranta ettari.

Tre i soggetti a cui sono stati assegnati i terreni, suddivisi in 13 lotti, con canoni annui che vanno da un minimo di € 263,75 ad un massimo di € 2.200,20: la Società Agricola Agribio Global, il signor Carlo Lilli e l’Azienda Agraria Del Quondam Cello.

I lotti 1 e 2, circa otto ettari di terreno seminativo, sono stati aggiudicati a Carlo Lilli ad un canone annuo, rispettivamente, di € 1.565,30 e € 1.003,20, mentre il lotto 4, otto ettari e mezzo di seminativo e seminativo arborato, sono andati all’Azienda Agraria Del Quondam Cello per un canone annuo di € 2.200,20.

La Società Agricola Agribio Global si è invece aggiudicata i restanti dieci lotti (3, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13), per un totale di circa 25 ettari di vigneti, uliveti e terreni seminativi, ad un canone annuo complessivo di € 6.263,35

La durata del contratto di affitto è di dieci anni, non rinnovabile tacitamente e con scadenza comunque fissata ed improrogabile al 10 novembre 2031 e fa riferimento alle annate agrarie 2021-2022, 2022-2023, 2023-2024, 2024-2025, 2025-2026, 2026-2027, 2027-2028, 2028-2029, 2029-2030, 2030-2031.

La procedura di gara seguita è stata l‘asta con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo base.

Si è trattato di un’operazione andata a buon fine, nata dalla necessità di far gestire e curare terreni che erano incolti da molto tempo – ha spiegato l’assessora Manuela Albertella – Abbiamo cercato di dare nuovo valore e nuova vita ad una vasta area di proprietà comunale, coniugando un’esigenza di riqualificazione con l’opportunità di nuovi investimenti nel settore agricolo da parte del privato”.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Michele Zicavo 2022-11-30 10:07:50
Ringrazio tutta la Redazione per l'attenzione e la sensibilità dimostrata nei confronti di questi meravigliosi ragazzi e del progetto "Calcio.....
Aurelio Fabiani 2022-11-28 21:38:55
Ben arrivati. Il treno della protesta è partito 55 giorni fa. Comunque vediamo che volete fare.
Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
Hanno anche il coraggio di parlare!