Il Boxing Club “Diego Bartolini” ancora protagonista grazie ai suoi atleti

  • Letto 387
  • Bella vittoria per Matteo Rosati nel corso di un torneo svoltosi a Perugia. In luce anche altri atleti del sodalizio spoletino

    Altro successo per il Boxing Club “Diego Bartolini”, conosciuto anche come “Club La Sfida”. Nel week end, a Sant’Andrea delle Fratte (Perugia), si è svolta una manifestazione di alto livello organizzata dall’associazione pugilistica “Perugina Fight Gym” che ha visto all’opera diversi giovani atleti spoletini: 2 “Aob” (Aiba Open Boxing) e 4 ragazzi di 11 e 12 anni.

    La manifestazione è stata aperta da Irene Patito che ha diviso il ring con la ragazza ternana del “Team Guazzaroni” Maria Grazia Totar. In seguito, è stata la volta dell’incontro tra Gaia Cesaretti e Aida Pacifici del “Club la Sfida”. Esibizioni molto apprezzate dal pubblico presente all’interno della palestra, che ha riservato alle protagoniste numerosi applausi.

    Nel match successivo il classe 2010 Adelmo Gabriele Giacomelli, figlio del Maestro spoletino, ha poi sostenuto 3 round con Daniele Mencarelli del Team “Guazzaroni”: entrambi si sono mossi bene, dando dimostrazione di saper fare una buona boxe nonostante la loro giovane età.

    Matteo Rosati, invece, ha affrontato il fighter del sodalizio perugino di adozione Fjorentin Kaconolli: un avversario ostico, molto potente, partito subito all’attacco. Rosati, in ogni caso, lo ha tenuto a bada con i suoi sinistri lunghi e combinazioni fulminee di 3 colpi, girandogli intorno e colpendolo numerose volte di incontro. Verso la fine del primo round Kaconolli ha accusato un dolore alla spalla destra e ha rinunciato a continuare. Matteo Rosati, al suo terzo match in carriera, ha quindi vinto prima del limite.

    Nel match clou della serata si sono battuti Filippo Tini del sodalizio spoletino ed il ternano del Team “Guazzaroni” Francesco Bracoloni. Un incontro che ha tenuto tutti con il fiato sospeso: sin dalla prima ripresa, infatti, il mancino ternano è partito all’attacco tuttavia Tini è riuscito a schivare la maggior parte delle volte i pesanti colpi del ternano, contrattaccando con diverse combinazioni e utilizzando il destro nonché il gancio sinistro.

    Un match molto acceso, con gli arbitri che alla fine hanno deciso di farlo finire in parità. Soddisfatti tutti i tecnici del club Valentino Giacomelli, Giuliano Lacovara, Romano Berardi e Valentino Spera.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Francesco 2022-05-23 08:10:44
    Questa proposta "futurista" della mototerapia la trovo alquanto singolare anche per il fatto che, pur essendo, le moto, dei mezzi.....
    Francesco 2022-05-18 23:11:12
    Si, è una bella iniziativa, ma mi chiedo se convegni come questo serviranno a far si che la Spoleto-Norcia possa.....
    Giorgio proietti 2022-05-06 07:44:20
    Pover fratello mio
    fabien 2022-04-09 10:16:14
    Ma guarda un po', per il Mattatoio, i soldi ci sono grazie all interessamento della silente Agabiti(sulla vicenda dell'ospedale di.....
    Aurelio Fabiani 2022-04-02 17:20:04
    Bene, è importante solidarizzare con chi scappa dalla guerra, ma ci sarebbe piaciuto che i Grifoni di tutta la terra.....