Il Bici Club Spoleto pronto per un 2020 ricco di sfide di prestigio

  • Letto 255
  • Domenica a Terni scatta la nuova stagione

    di Marco Bea

    Come da tradizione sarà la città di Terni a fare da teatro al primo impegno agonistico del 2020 del Bici Club Spoleto “Castellani Impianti”. Domenica 23 febbraio la compagine amatoriale spoletina si presenterà infatti in blocco ai nastri di partenza della Gran Fondo Città dell’Amore, tappa inaugurale di quel Circuito dei Due Mari che rappresenterà, in linea con il recente passato, uno degli snodi chiave del calendario. Un’occasione ideale quindi non solo per tornare a respirare l’aria delle competizioni, ma anche per mettere subito in cascina qualche risultato di rilievo, in vista di un blocco primaverile di appuntamenti oltremodo intenso.
    Come debutto stagionale il livello di difficoltà sarà comunque piuttosto elevato, con la prova che si disputerà sull’esigente distanza dei 101 km, per un dislivello complessivo di 1350 m. Il tracciato alternerà dei tratti pedalabili ad una serie di asperità, sono 6 quelle ufficiali segnalate dall’organizzazione, tra le quali spicca il GPM di Capitone (6,5 km al 4,5% con punte all’8%), difficoltà spartiacque di giornata posta al giro di boa della corsa. L’ultimo scoglio prima della rapida picchiata verso il traguardo di Via del Centenario, sede anche della partenza, sarà invece lo strappo di 2 km di Poggio Azzuano, dove avverrà la scrematura decisiva. Per i portacolori del Bici Club l’obiettivo primario sarà quello mettersi in mostra nel maggior numero possibile di categorie, cercando al tempo stesso delle indicazioni, specie in termini di ritmo gara, sulla bontà del lavoro di preparazione svolto nelle scorse settimane. Oltre ai veterani del team saranno della partita anche Mirco Leoni e Giorgio Fusi, nuovi innesti di un organico già impreziosito dal tesseramento della giovanissima Myral Greco, protagonista di un bel successo all’esordio con la nuova maglia nell’ultimo round del Roma Master Cross dello scorso 26 gennaio.

    Mai come in questa stagione ci sarà infatti bisogno di un roster completo e in grado di coprire al meglio la folta programmazione stilata dalla dirigenza, decisa a dare ulteriore linfa al percorso di crescita intrapreso negli ultimi anni. Per quel che concerne i challenge a tappe l’attenzione sarà focalizzata sul Circuito dei Due Mari e sul Circuito Fanta Bici, entrambi dipanati su 5 eventi, con il secondo che assegnerà, in corrispondenza della manche di apertura di Forano del 5 aprile, anche i titoli italiani di Medio e Gran Fondo del CSI. Il mese di maggio sarà invece quello delle grandi classiche, con la Gran Fondo Città di Perugia seguita dall’attesissima 50° edizione della Nove Colli, mentre a fine luglio la squadra andrà in caccia di nuove maglie tricolori nei campionati nazionali su strada e cronometro, sempre a marchio CSI, in scena a Latina. Tante gare di peso e tanti obiettivi da perseguire quindi per la società del presidente Siro Castellani, che non ha fatto mancare, alla viglia dell’esordio, il suo personale “in bocca al lupo” a tutti gli atleti per una nuova annata ricca di soddisfazioni e momenti da ricordare.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Dino 2020-03-18 07:44:51
    Sono della Valnerina e precisamente di Sant'anatolia di Narco Perugia penso che ancora qui non ci sia nessun contagiato però.....
    Giampiero 2020-03-17 17:25:27
    Sarebbe opportuno disinfettare le zone delle farmacie e dei supermercati,in quanto c'è sempre un grande afflusso di persone a tutte.....
    Gino 2020-03-17 10:38:29
    Non é assolutamente vero, i prezzi sono rimasti tutti inalterati. L'unico disagio sono le lunghe file in coda fuori dalle.....
    Eleonora loretoni 2020-03-15 17:58:53
    Non dimenticatevi di disinfettare anche un paese di nome Camporoppolo grazie.
    Carlo Alberto Bussoni 2020-03-14 10:07:22
    Mi hanno detto che il prezzo dei medicinali anti-influenzali è aumentato del 25%. se fosse vero, sarebbe da criminali, ma.....